Alla vigilia delle sfide contro Spagna e Israele, il c.t. della Nazionale Ventura parla delle scelte dei giovani come Bernardeschi.

Se i Bernardeschi e i Pellegrini fossero rimasti dove erano avrebbero giocato di più, ma facendo certo scelte hanno pensato prima di tutto alle cose loro, la Nazionale non è al primo posto in un discorso di trattativa“. Questa l’analisi di Gian Piero Ventura. Il commissario tecnico ha convocato entrambi per una scelta di continuità. Il gruppo è lo stesso di quello di giugno a Udine, tranne Scuffet in Under 21 sostituito da Perin.

Ma le reiterate panchine nei club possono pesare sulle prossime convocazioni di Ventura. “Sarebbe meglio che chi convoco giocasse sempre. Ma nelle mie scelte attuali ha pesato che siamo all’inizio. Fossimo stati a stagione inoltrata avrei fatto altre verifiche anche perché ci sono tanti giovani che scalpitano e in caso di conferma possono arrivare qui”.

Articolo precedentePioli: buone notizie dal mercato e dall’infermeria, ma perde 10 nazionali.
Articolo successivoGiaccherini colpo last minute? Le condizioni per chiudere la trattativa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui