Dopo tanta attesa, finalmente si torna a giocare. In una Dacia Arena spettrale e senza pubblico, l’Udinese di Gotti ospiterà la Fiorentina di Beppe Iachini. Il punto sulle due squadre alla vigilia del match e le statistiche dell’arbitro dell’incontro.

Dopo giorni di infinite polemiche e decisioni più che dubbie, si torna a parlare di calcio giocato. Nel silenzio surreale della Dacia Arena si giocherà, domani alle 18, una sfida che mette in palio tre punti importanti, quella che vede affrontarsi Udinese e Fiorentina. Si giocherà a porte chiuse, infatti, per l’emergenza coronavirus, e la Fiorentina potrebbe approfittare dell’assenza dei tifosi di casa per portare via punti da questa trasferta. Non sarà dello stesso parere la squadra di Gotti. I friulani arrivano da tre pareggi di fila e da tre sconfitte nelle ultime sei giornate con la vittoria che manca dal 12 gennaio qui in casa contro il Sassuolo. Una vittoria e un pareggio, invece, nelle ultime due per la Fiorentina di Iachini che deve assolutamente evitare la sconfitta. I viola, infatti, hanno solo due punti di vantaggio in classifica sull’Udinese. Sarà sfida equilibrata tra due allenatori subentrati in corsa sulla panchina delle due squadre.

LE NUOVE DISPOSIZIONI ANTI COVID19

Qui Udinese

Focus in casa friulana. Nuytinck è a posto, rientro di Samir ancora rimandato, con Gotti che dovrebbe confermare il solito terzetto davanti a Musso: oltre all’olandese, spazio a Becao ed Ekong in difesa, con Sema e Larsen sulle corsie laterali, qualche decina di metri più avanti. A centrocampo gioca ancora Mandragora davanti alla difesa con Fofana e De Paul mezzali. Davanti Nestorovski insidia Lasagna per un posto da titolare al fianco dell’intoccabile Okaka.

Qui Fiorentina

Con la squalifica di Dalbert, possibile avanzamento a centrocampo per Igor, anche se permane il ballottaggio con Venuti. Sulla corsia opposta Lirola, mentre in difesa spazio a Caceres, Milenkovic e Pezzella davanti a Dragowski. In mezzo c’è spazio per Duncan al fianco di Pulgar e Castrovilli, mentre in attacco si rinnova la sfida per un posto al fianco di Chiesa: Vlahovic per il momento è in vantaggio su Cutrone, la cui condizione comunque è in crescita.

Udinese Fiorentina probabili formazioni

UDINESE (5-3-2) – Musso; Larsen, Becao, Ekong, Nuytinck, Sema; De Paul, Mandragora, Fofana; Okaka, Lasagna (Nestorovski)

FIORENTINA (3-5-2) – Dragowski; Pezzella, Milenkovic, Caceres; Lirola, Castrovilli, Pulgar, Duncan, Igor; Vlahovic (Cutrone), Chiesa.

L’arbitro dell’incontro

L’Aia ha comunicato le designazioni arbitrali per la settima giornata di ritorno: a dirigere Udinese-Fiorentina, che sarà quindi disputata domani alle 18, è stato designato l’arbitro Michael Fabbri di Ravenna. Gli assistenti saranno Tolfo e Imperiale; quarto uomo Piccinini, Var-Avar Chiffi e Peretti. Il bilancio dell’Udinese con Fabbri è di 3 vittorie e 3 sconfitte nei sei incontri da lui diretti. I precedenti con la Fiorentina sono 9, per un bilancio di 4 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte.

Articolo precedenteSerie A in chiaro? Ecco chi dice sì e chi dice no e perché
Articolo successivoGravina: “Sospensione campionato se un giocatore fosse positivo al Covid19”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui