Finisce in pareggio 1-1 Udinese Fiorentina. I gol nella ripresa sono di Larsen e Fernandes. Gara combattuta su ogni pallone. Buone occasioni nella ripresa soprattutto per la Viola.

Udinese Fiorentina tabellino

Udinese (3-5-2): Musso, De Maio, Troost Ekong, Nuytinck; Stryger Larsen, Behrami, Fofana, Mandragora, D’Alessandro; De Paul (Okaka), Pussetto (Lasagna). Allenatore: Nicola

Fiorentina (4-3-3): Lafont; Laurini (Ceccherini), Milenkovic, Pezzella, Biraghi; Gerson (Pjaca), Edimilson Fernandes, Veretout; Chiesa, Muriel, Mirallas (Simeone). Allenatore: Pioli

Arbitro: sig. Orsato di Schio

Ammoniti: Milenkovic (F), Mandragora (U), Gerson (F), Laurini (F), Pussetto (U), Behrami (U).

Udinese Fiorentina sintesi primo tempo

Primo tempo bloccato sullo 0-0 con una sola vera occasione per parte: al 12′ azione personale di De Paul che si beve la difesa viola e tira al lato di un palmo alla sinistra di Lafont; al 24′ su calcio d’angolo Pezzella stacca di testa e supera tutti ma non il portiere Musso che respinge d’istinto. Finale di tempo nervoso con un’entrata pericolosa di Mandragora su Pezzella, giallo per il giocatore dell’Udinese. Giallo anche per Milenkovic ed è un cartellino che pesa perché il serbo era diffidato e salterà Fiorentina Napoli.

Udinese Fiorentina sintesi secondo tempo

Sblocca al 55′ Stryger Larsen, primo gol in stagione, su una ripartenza dell’Udinese propiziata da un errore in attacco di Veretout. Passano dieci minuti e la Fiorentina pareggia con un grandissimo gol dalla distanza di Edimilson Fernandes al primo gol in maglia viola. Sono comunque degli ospiti le migliori occasioni da 3 punti: al 75′ doppia occasione per Federico Chiesa e al 90′ è Ceccherini, sugli sviluppi del calcio d’angolo, ad avere la palla buona per la vittoria gigliata.

Udinese Fiorentina video gol

https://www.youtube.com/watch?v=632_88gkrLU

https://www.youtube.com/watch?v=l48FH18C-gI

Articolo precedenteSerie A, 22° giornata | Domenica 3 febbraio: orari e dirette TV
Articolo successivoUdinese Fiorentina: le pagelle viola. Top e flop per i media sportivi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui