Dopo il Vicenza è toccato al Modena. Scompaiono pezzi storici del calcio di provincia. La società emiliana è fallita a novembre. In attesa di conoscere la serie dalla quale ripartire, Luca Toni prova a dare una mano alla sua prima squadra.

La mancata iscrizione al campionato professionistico e la consegna dei libri contabili in Tribunale. Una triste storia, nota anche ai tifosi della Fiorentina. Un epilogo che sta segnando vittime soprattutto nella provincia calcistica, laddove sono nate le storie di grandi campioni e dove il legame fra tifosi e squadra del cuore è molto stretto. Il Vicenza di Roberto Baggio e il Modena di Luca Toni, due giocatori che in modo diverso hanno segnato la storia della Fiorentina, sono scomparsi. Il Modena F.C., una delle squadre gemellate della tifoseria viola, aspetta di conoscere la serie dalla quale ripartire dopo la cancellazione dalla Lega Pro e dai campionati giovanili.

Luca Toni, originario di Pavullo nel Frignano, provincia di Modena, ha mosso i primi importanti passi calcistici proprio nella società canarina. Prima di spiccare il volo verso il calcio che conta, Palermo, Fiorentina, Bayern Monaco, Verona e prima di vincere un Campionato del Mondo e una Scarpa d’Oro nel 2006. L’ex attaccante gigliato si è attivato per coordinare una cordata di imprenditori locali disposti ad investire una cifra di circa 150/200 mila Euro per far ripartire la società modenese. L’operazione avrebbe il placet dell’amministrazione comunale.

Articolo precedenteBabacar c’è l’offerta del Crystal Palace: 15 milioni di sterline. Cessione possibile?
Articolo successivoEuropa League corsa a sei. Classifica e scontri diretti Fiorentina e concorrenti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui