Non è ancora un progetto, ma solo come ha detto il DG Barone “una delle reali opzioni possibili“. Per lo stadio della Fiorentina a Campi Bisenzio si traccia una ‘mappa’ di punti da definire, partendo dai 36 ettari opzionati dalla famiglia Casini.

Campi è la realtà, una delle opzioni vere per dare lo stadio ai tifosi della Fiorentina. Siamo qui per iniziare a lavorarci concretamente“. Così il direttore generale Joe Barone prima dell’incontro con il sindaco di Campi Bisenzio, Emiliano Fossi che, parlando con i giornalisti, ha dichiarato: “La Fiorentina ha opzionato i terreni di Campi Bisenzio, ed era quindi importante vederci dopo questo primo atto formale. Si tratta di un incontro per impostare il lavoro che c’è da fare sull’area in oggetto tra Comune e Fiorentina ed un passaggio tra i proprietari dell’area ed il club viola“.

I 36 ettari di terreno opzionati dalla famiglia Casini sono quindi il primo tangibile passo per una lunga strada, ancora dal traguardo incerto. Non c’è ancora infatti nessun progetto ufficiale per lo stadio di Campi Bisenzio che sia stato presentato dalla Fiorentina. Come invece è il caso di quello presentato dal club di Commisso, firmato dall’architetto Casamonti, per il restyling dello stadio Franchi: un progetto che prevede l’abbattimento delle due curve e che, come noto, è sottoposto ai vincoli della Soprintendenza alle Belle Arti.

La ristrutturazione dell’Artemio Franchi, nonostante come ribadito da Barone i buoni rapporti della Fiorentina con la Soprintendenza, resta al momento congelata. E nonostante anche gli sforzi messi in campo dal sindaco Nardella, che caldeggia questa opzione per più di un motivo. L’ammodernamento della struttura, l’incasso del canone di locazione da parte del Comune, l’indotto al quartiere di Campo di Marte… Tutti motivi validi, come altrettanto concreto è lo spauracchio che il Franchi, nel caso, diventi un Flaminio bis.

 

Articolo precedenteCommisso: “Il futuro? Dipende… Non voglio lasciare cose incompiute”
Articolo successivoCutrone clausola presenze per il riscatto della Fiorentina

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui