La vittoria della Fiorentina sul Napoli porta una firma su tutte: quella di Giovanni Simeone. La prima tripletta del ‘Cholito’ vale il suo record di marcature in Serie A. Con 13 reti alla prima stagione in maglia viola, uguaglia statisticamente Batistuta. Ancora tre giornate per fare meglio di Batigol…

Giovanni Simeone si porta a casa il pallone di Fiorentina Napoli ed esce dal campo con la Curva Fiesole che intona il coro “Argentina, Argentina“. Ecco la fotografia di un pomeriggio che il Cholito dimenticherà difficilmente, come anche i tifosi viola. Arrivato questa estate dal Genoa per 16 milioni di Euro più bonus, l’attaccante argentino ha scelto la maglia numero 9. Una maglia pesante, come gli ha ricordato suo padre Diego Simeone, compagno di squadra di quel Gabriel Omar Batistuta che è stato il più grande bomber della storia della Fiorentina. Giovanni l’ha indossata con consapevolezza, onorandola sempre con una ‘garra’ che non è mai venuta meno. Neanche nei momenti difficili, pronosticabili in un giocatore ancora ‘acerbo’. Classe 1995 è il più giovane nella top ten della classifica marcatori. Tredici reti e quattro assist con ancora tre partite a disposizione, Simeone mette nel mirino Batigol che alla sua prima stagione in maglia viola siglò 13 reti.
Punto fermo del progetto tecnico di Stefano Pioli, che è sempre stato convinto che Giovanni avrebbe superato il proprio record personale di segnature. E i risultati stanno arrivando. Così Simeone adesso pagherà la sua scommessa di inizio campionato. Il Cholito dovrà cucinare la tipica carne arrosto argentina, l’asado, per i compagni di squadra e per lo staff tecnico. Perché si sa… l’appetito vien mangiando!
Articolo precedenteFiorentina Napoli, 3-0. Tabellino e highligths della partita.
Articolo successivoFiorentina Napoli, il web non perdona: tifosi scatenati sui social.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui