Antonio Conte prima e Maurizio Sarri poi mettono in dubbio la fiducia in sé stesso di Alvaro Morata. L’attaccante ex Juve, in forza al Chelsea, potrebbe finire sul mercato a gennaio. Il tecnico toscano parla della fragilità mentale di Riccardo Saponara in parallelo con la crisi di Morata.

Dopo un brillante inizio a Stamford Bridge, Morata ha avuto un momento difficile nel 2018 segnando appena sei reti nell’anno solare, cinque volte in Premier League dall’inizio della stagione. Commentando il periodo dell’attaccante spagnolo mister Sarri, ex allenatore di Empoli e Napoli, ha rispolverato il nome di un suo pupillo: Riccardo Saponara, attualmente in prestito alla Sampdoria dalla Fiorentina.

Ad Empoli ho avuto un giocatore eccezionale, Riccardo Saponara poi passato al Milan. Uno dei migliori giocatori che abbia mai visto, ma un po’ fragile mentalmente. Per quanto riguarda Alvaro ha segnato con frequenza nelle ultime sei partite… Ogni stagione segna 15 o 16 gol, quindi è intorno alla sua media… Parlo con lui ogni settimana, ma sul campo è solo… Alvaro ha un grandissimo potenziale fisico e tecnico… È un po’ fragile dal punto di vista mentale. Ma penso che possa migliorare, migliorare molto velocemente“.

Articolo precedenteFiorentina: arbitro, pronostici e maglia per il match contro il Sassuolo.
Articolo successivoCalciomercato Fiorentina: il punto di Leonardo Andreini.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui