Pagelle Gazzetta dello Sport top e flop viola in Fiorentina Milan 1-1. Bene Cutrone e Chiesa. A sorpresa la rosea boccia Duncan, neo acquisto gigliato nel calciomercato di gennaio.

Le pagelle de La Gazzetta dello Sport dopo Fiorentina Milan. Fra i viola molte insufficienze, in particolare nella linea a tre di difesa. Cutrone cambia volto alla partita per i padroni di casa nonostante l’inferiorità numerica.

Dragowski voto 6,5: Decisivo, anche quando gli tocca opporsi all’imprevedibile fuoco amico di Pulgar. Su Rebic salva già prima, ma nulla può sul gol. Il suo rendimento stagionale è notevole.

Chiesa voto 6,5: In avvio un bel pressing su Donnarumma, ma pochi palloni giocabili. Nella ripresa sfiora il gol di testa, poi si piazza in mediana e partendo da lontano è più pericoloso.

Cutrone voto 6,5: Entra bene in partita, e ci tiene tanto contro il club che lo ha lanciato in A. Un paio di azioni di forza, fino a quella decisiva del rigore, quando esulta come a un gol.

Dalbert voto 5: Efficace una sua diagonale in avvio su Castillejo, che soffre per il suo dinamismo. Poi commette un fallo più ingenuo che cattivo su Ibrahimovic, ma l’espulsione è troppo.

Duncan voto 5: Parte mezz’ala sinistra, poi inverte la posizione con Castrovilli. Poco aggressivo nel pressing. Ha una buona palla sul sinistro, ma spara alto. Troppo passivo, va in confusione.

Insufficienza grave anche per Milenkovic, voto 5, definito irriconoscibile.

Rivivi il LIVE di Fiorentina Milan

Articolo precedenteFiorentina Milan: risultato finale 1-1 a Rebic risponde Pulgar su rigore
Articolo successivoMilan indiavolato col VAR: Maldini e Pioli sul rigore al Franchi [VIDEO]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui