Alcuni tifosi laziali hanno lasciato in Curva Sud degli adesivi offensivi della memoria di Anna Frank. La vittima dell’olocausto ritratta con la maglia giallorossa. Oggi l’allenatore del Torino ha così commentato l’accaduto.

Un fatto stigmatizzato da autorità politiche e dai vertici societari. Il Presidente della Repubblica, Mattarella, ha parlato di “Allarme per il nostro Paese“. Mentre il presidente della Lazio, Lotito, ha preso prontamente le distanze e ha deciso che domani la Lazio scenderà in campo per il riscaldamento con una maglia con l’immagine di Anna Frank.

Sinisa Mihajlovic, allenatore del Torino che domani affronterà la Fiorentina, è stata una bandiera della Lazio e un idolo della Curva Nord. Ad un giornalista che oggi gli ha chiesto di commentare questo grave episodio di razzismo e antisemitismo, ha risposto: “Non so chi è“, aggiungendo “Non ho letto i giornali, non posso parlare di questa cosa, mi scuso, ma sono ignorante in materia“.

Sarebbe bello se domani nel pre-partita il rabbino di Firenze regalasse a Mihajlovic un’edizione del Diario di Anna Frank. La memoria di certi fatti storici non ammette alcuna dimenticanza, né ignoranza.

Articolo precedentePioli in conferenza: “Alla mia Fiorentina mancano tre punti in classifica”.
Articolo successivoFiorentina Torino: possibili formazioni, statistiche, arbitri.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui