Inter Fiorentina partita dai molti incroci. L’ex tecnico Pioli affronta la squadra del toscano, tifoso viola, Spalletti. Prima volta per Borja Valero e Vecino contro la Fiorentina. Le probabili formazioni.

Numeri e statistiche che forse non ci diranno che partita sarà. Inter Fiorentina infatti sembra una partita da tripla. Organici nuovi. Nuovi tecnici. Da una parte l’Inter di Suning che ha tenuto i pezzi pregiati, con innesti in tutti i reparti. Due di questi provengono proprio dalla maglia viola: Borja e Vecino. Dall’altra la Fiorentina dei Della Valle. Rinnovata. Rivoluzionata. Qualche giocatore di esperienza. Pochi colpi ad effetto. Molti giovani.

Cabala – L’Inter non perde la sua prima partita in casa dal settembre 1987 (0-2 contro il Pescara). Per il resto 11 vittorie e tre pareggi al debutto a San Siro. Sfida fra uomini assist – Valero e Vecino sono stati i migliori assist-man della Fiorentina la scorsa stagione: 10 per lo spagnolo e 4 per l’uruguagio. Candreva la scorsa stagione ne ha serviti 10, miglior nerazzurro in questa specialità. Dubbi per le formazioni – Spalletti dovrà sciogliere alcuni ballottaggi: in difesa fra Nagatomo e il nuovo arrivato Dalbert e a centrocampo fra Vecino e Gagliardini. Per Pioli alcune scelte obbligate: fuori Badelj per guai muscolari, Saponara alle prese con il recupero, Chiesa squalificato.

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, Miranda, Nagatomo (Dalbert); Borja Valero, Vecino (Gagliardini); Candreva, Joao Mario, Perisic; Icardi.

FIORENTINA (4-2-3-1): Sportiello; Tomovic (Gaspar), Hugo, Astori, Olivera; Sanchez, Veretout; Benassi, Eysseric, Gil Dias; Babacar (Simeone).

Articolo precedenteFiorentina numeri maglia 2017 2018. Dal 3 al 99 ecco i nuovi padroni.
Articolo successivoPioli: “Fiorentina equilibrata e ambiziosa”. I convocati per domani.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui