Fiorentina Verona, primo tempo: 0-2. Hellas in vantaggio di due reti. Gol di Vukovic e Kean. Viola senza nerbo e senza idee.

Pre partita

Clima quasi primaverile e sole che inonda il terreno di gioco. Tifoserie mischiate fuori dallo stadio per un gemellaggio fra i più solidi della Serie A. Un idillio che contrasta con il clima del pre partita vissuto dalle squadre. La tifoseria fiorentina vive il clima di freddezza con la società e ieri si è rinfocolata la polemica per uno striscione non ammesso (LEGGI QUI). Anche gli scaligeri sono sotto pressione. Stamani alle 10 circa 100 tifosi dell’Hellas hanno fatto irruzione nella hall dell’albergo dove alloggiava la squadra di Pecchia, contestando la società e l’allenatore. Contestazione proseguita anche all’arrivo al Franchi alle ore 13.30.

Fabio Pecchia si gioca il posto a Firenze. Se il Verona dovesse perdere la sua permanenza sulla panchina del Verona finirà con un esonero. Stefano Pioli in conferenza stampa ha parlato di vittoria necessaria per uscire dall’anonimato.

Astori e Chiesa rendono omaggio con un mazzo di fiori alla scomparsa del tifoso Lorenzo Sini del Viola Club 7B. Sotto la Curva Fiesole posa per una foto ricordo il pugile professionista Fabio Turchi.

Formazioni ufficiali

Fiorentina (4-3-3): Sportiello; Laurini, Pezzella, Astori (C), Biraghi; Benassi, Badelj, Veretout; Chiesa, Simeone, Thereau. Allenatore: Stefano Pioli.

Hellas Verona (4-3-3): Nicolas; Ferrari, Caracciolo, Vukovic, Fares; Romulo (C), Buchel, Valoti; Matos, Petkovic, Kean. Allenatore: Fabio Pecchia.

Arbitro: Claudio Gavillucci della sezione di Latina. Assistenti Bindoni e Prenna. VAR Guida, AVAR Aureliano

Reti: 11′ Vukovic, 20′ Kean

Ammoniti: Benassi (F), Caracciolo (V), Kean (V)

Sintesi

Dopo appena un minuto la difesa dell’Hellas va in bambola, Chiesa serve Simeone che a porta vuota centra il difensore Caracciolo. Nei primi minuti i viola cercano di essere aggressivi e di prendere il dominio del campo, ma il primo angolo è del Verona che sugli sviluppi all’11’ passa con Vukovic su cross di Romulo. L’Hellas prende coraggio e si rende ancora pericoloso due minuti dopo sempre sulla destra con Romulo scatenato. Al 18′ pregevole stop e tiro dalla distanza di Chiesa, angolo. Al 20′ raddoppio di Kean dopo una bella azione personale di Matos. Fiorentina disordinata e senza idee, Verona chiuso ma pronto a pungere. Al 32′ Kean fa tutto bene, stop in corsa e tiro, per fortuna della Fiorentina alto sopra la porta difesa da Sportiello. Un minuto dopo è Simeone sull’altro fronte a liberarsi bene per la conclusione, fuori dallo specchio. Al 43′ ci prova Chiesa su passaggio di Laurini. Anche questa conclusione va fuori. Al 45′ fischi del pubblico all’indirizzo della Fiorentina.

Commento

Il Verona fa la sua onesta gara, contro una Fiorentina molle e senza idee. Difficile trovare fra i viola qualcuno che sia in grado di accendere la riscossa. Male Benassi, Simeone si macchia della rete divorata all’inizio, pochi lampi nei piedi di Badelj, difesa impreparata nell’occasione dei due gol scaligeri. Nel Verona molto bene Romulo e Kean classe 2000.

Articolo precedenteLo striscione della discordia. Ironia eccessiva? Testo e perché della censura.
Articolo successivoFiorentina Verona 1-4. Sintesi secondo tempo e commento della partita.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui