Fiorentina Sampdoria scontro diretto per l’Europa League? Più per i viola che per i doriani. In caso di pareggio o peggio di sconfitta la squadra di Pioli risucchiata nelle sabbie mobili di metà classifica.

Il Parma vittorioso contro l’Udinese alla Dacia Arena (1-2), il Sassuolo che strappa un pari (0-0) a San Siro contro l’Inter, il Torino sconfitto dalla Roma all’Olimpico (3-2) ricompattano il gruppo delle squadre a metà classifica. Otto squadre in sei punti, dalla Lazio quinta al Sassuolo dodicesimo attualmente a pari punti con la Fiorentina che gioca oggi. Lotta accesa per il quarto posto, ultimo valido per la qualificazione ai preliminari di Champions League e per i posti per la prossima Europa League, quinto e sesto, mentre il settimo garantisce i preliminari.

Classifica Serie A – punti – partite disputate

  1. Juve 53 (19)
  2. Napoli 44 (19)
  3. Inter 40 (20)
  4. Roma 33 (20)
  5. Lazio 32 (19)
  6. Milan 31 (19)
  7. Sampdoria 29 (19)
  8. Atalanta 28 (19)
  9. Parma 28 (20)
  10. Torino 27 (20)
  11. Fiorentina 26 (19)
  12. Sassuolo 26 (20)
  13. Cagliari 20 (19)
  14. Genoa 20 (19)
  15. Udinese 18 (20)
  16. Spal 17 (19)
  17. Empoli 16 (19)
  18. Bologna 13 (19)
  19. Frosinone 10 (19)
  20. Chievo 8 (19)

Calendario Serie A 20° giornata | 20 e 21 gennaio 2019

  • Frosinone Atalanta, domenica 20 gennaio, ore 12.30. Ai ciociari serve solo la vittoria per restare a galla, mentre i bergamaschi proveranno il colpo grosso per staccare il gruppo Europa League.
  • Fiorentina Sampdoria, domenica 20 gennaio, ore 15. Scontro diretto per l’Europa League. I viola devono vincere, ai doriani basta un pari per reggere il passo.
  • Spal Bologna, domenica 20 gennaio, ore 15. Derby emiliano con gli estensi in posizione relativamente tranquilla e i felsinei in piena zona retrocessione.
  • Cagliari Empoli, domenica 20 gennaio, ore 18. Ai toscani serve assolutamente un risultato positivo per risalire una classifica per niente sicura.
  • Napoli Lazio, domenica 20 gennaio, ore 20.30. I padroni di casa vogliono rintuzzare qualsiasi tipo di velleità delle altre squadre per il secondo posto. I biancocelesti di Inzaghi possono provare ad agganciare, se non superare, i ‘cugini’ giallorossi.
  • Genoa Milan, lunedì 21 gennaio, ore 15. Il passato e il presente di Piatek. I rossoblu di Prandelli non vogliono scivoloni che potrebbero diventare pericolosi. I rossoneri cercano lo slancio decisivo per inserirsi nella lotta tutta capitolina per il quarto posto,
  • Juventus Chievo, lunedì 21 gennaio, ore 20.30. Testa coda della Serie A senza molto da raccontare se non l’ennesimo passo dei bianconeri verso un titolo poco sudato.
Articolo precedenteSerie A, lotta EL: la Roma ferma il Toro. Zaniolo che gol! VIDEO.
Articolo successivoFiorentina Samp, spettacolare 3 a 3 | VIDEO GOL |

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui