Fiorentina e Roma società impegnate da tempo nel progetto per la costruzione del nuovo stadio. Situazioni ingarbugliate e dilazioni continue.

Per il nuovo stadio della Fiorentina c’è di mezzo un mercato e una pista, per quello della Roma due ponti.

La zona della Mercafir, identificata da ACF Fiorentina come quella preposta ad accogliere “Rinascimento Viola“, è attualmente occupata dal Mercato Ortofrutticolo di Novoli. Il sindaco Nardella ha da poco confermato che il 2021 è la dead line per la fine dei lavori (LEGGI QUI). Lavori che ancora non hanno nemmeno una data di inizio certa, né finanziatori noti. Perché il progetto possa prendere forma sarà necessario spostare il mercato a Castello e capire come la situazione andrà ad incastrarsi con la nuova pista dell’aeroporto. Un puzzle sul quale pesa l’incognita della VIA Valutazione Impatto Ambientale che il Ministero dell’ambiente deve fornire sia su Peretola che su Castello. Risultato? La presentazione del progetto esecutivo, con indicazione del piano finanziario, slitterà dal 31 dicembre 2017 a febbraio 2018. Forse…

Per il nuovo stadio della Roma la zona identificata è quella di Tor di Valle. I tempi indicati per l’apertura dell’impianto sono circa 3 anni. 2020 quindi, un anno prima di quello di Firenze. Qualche giorno fa il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, al sito Pagine Romaniste ha dichiarato: “Se non si fosse cambiato il progetto, già sarebbe stato aperto il cantiere. Anch’io voglio che si apra, sbrighiamoci e rendiamoci conto che lo stadio bisogna farlo e bene. E permettere ai tifosi di arrivarci e uscirne in piena sicurezza, sennò si mette male“. Il nodo principale è quella della mobilità ed in particolare la questione delle vie d’accesso e di uscita. Due soluzioni in bazzica, relative ciascuna ad un ponte. Fare quello di Traiano con complanari dedicate, più svincolo, al costo di circa 100 milioni di Euro che finanziano i privati. Oppure, costruire quello dei Congressi sull’autostrada Roma-Fiumicino con un costo di 140 milioni di soldi pubblici.

 

 

Articolo precedenteDzeko, El Shaarawi, Perotti: tris d’assi contro la Fiorentina.
Articolo successivoRoma: l’esultanza di Perotti ed El Shaarawi fa il giro del mondo. VIDEO.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui