Federico Chiesa osservato speciale, sempre. Nella prossima gara, la Viola impegnata al Franchi contro l’Inter che segue con cura il futuro dell’attaccante gigliato. La società viola non ha fretta per il rinnovo. Cosa si nasconde dietro la tecnica attendista?

Secondo quanto riportato dal Corriere Fiorentino Pantaleo Corvino e la Fiorentina non hanno fretta di sedersi al tavolo per ridiscutere il contratto di Federico Chiesa. Il classe 1997 è legato ai colori viola fino al 2022, ma le date si sa contano poco. Ben di più conta la volontà delle parti. La società dei Della Valle ha prodotto uno sforzo nei confronti del talentuoso figlio d’arte che risulta il più pagato in rosa con 1,7 milioni di Euro a stagione, bonus esclusi. C’è da capire se è il massimo possibile, perché se così fosse è ben poca cosa rispetto a quelle che saranno le offerte delle big pronte a darsi battaglia per il suo cartellino: Inter in prima fila, con Juventus e Napoli pronte ad inserirsi.

Nel comunicato rilasciato dopo l’incontro fra Andrea Della Valle e la dirigenza viola e parte della tifoseria, nessun accenno è stato fatto alla situazione del giocatore più di spessore della rosa viola. La Fiorentina prosegue in regime di totale autofinanziamento e questo potrebbe stridere con un rinnovo contrattuale di tale spessore. La tecnica attendista lascia per adesso tutto in mano a Federico Chiesa: da una parte quella maglia che lo ha visto crescere, esplodere, diventare capitano e che lui bacia dopo ogni gol; dall’altra la possibilità di vedere ripagate economicamente le proprie qualità e quella di competere in squadre più ambiziose.

A meno di colpi di scena improvvisi, è probabile che siamo solo agli inizi di una ‘telenovela’ che terrà banco fino al prossimo calciomercato.

Articolo precedente‘Guerra’ Icardi Inter sui social: esclusione anche a Firenze.
Articolo successivoFiorentina, idea nuova per il prossimo tandem con Corvino.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui