Contestazione Fiorentina. Alcuni tifosi si sono radunati ieri davanti al Bar Marisa. Cori contro la società. Incontro con Salica. E sotto casa di Borja Valero.

Le montagne russe intorno alla Fiorentina. La mattina la presentazione della nuova maglia Fiorentina 2017/2018 (LEGGI QUI). Nel pomeriggio gli ultras del Gruppo ‘1926’ della Curva Fiesole si sono ritrovati in zona stadio. Per contestare la proprietà. Circa 300 tifosi a colloquio con il vicepresidente viola Gino Salica. “Dateci il tempo di lavorare, poi ci giudicherete” ha dichiarato il dirigente. Al centro delle tensioni, anche il caso Borja Valero. Il giocatore era a Firenze per le visite mediche. Ha poi svolto regolarmente il primo allenamento agli ordini di mister Pioli.
L’incontro con Pantaleo Corvino rimandato ad oggi. I chiarimenti del caso e poi, come da copione, la fine della storia con la Fiorentina. Venerdì il giocatore spagnolo sarà a disposizione di Spalletti. Destinazione ritiro dell’Inter a Brunico. Il radunarsi degli ultras sotto casa di Borja, alle 21, è il saluto di una piazza ad un giocatore amato. Il coro “Borja Valero, c’è solo Borja Valero“, i fumogeni viola, Borja e Rocio commossi. Perché, parafrasando Pascal “Il calcio ha le sue ragioni che la ragione non conosce“.

Articolo precedenteKalinic Borja Bernardeschi: è davvero la grande fuga dalla Fiorentina?
Articolo successivoFiorentina programma estivo e le amichevoli di precampionato

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui