Il quarto di finale di Coppa Italia tra Inter e Fiorentina è terminato 2-1 in favore dei nerazzurri che voleranno in semifinale contro il Napoli. I viola non sono riusciti ad espugnare San Siro. Il presidente Rocco Commisso ha voluto commentare la prestazione dei suoi ragazzi a fine partita.

Il presidente della FiorentinaRocco Commisso, ha parlato così in zona mista dopo la sconfitta dei viola contro l’Inter per 2-1: “Sono tornato in Italia per vedere questa partita. Abbiamo giocato alla pari, mi dispiace per i ragazzi. Abbiamo sbagliato un gol, ma grazie a Iachini che ha cominciato bene. Credo che alla fine era una partita che potevamo pareggiare con quel mezzo gol di Vlahovic, ma questo è il calcio. Cosa ho pensato? Ci voleva il gol (ride, ndr). Mercato? Stiamo lavorando, Pradè era in hotel, non è venuto alla partita. Trattative chiuse non ce ne sono, ma sono contento di come stanno andando le cose. Europa dal campionato? Vorrei vincere ogni partita, ma bisogna essere realisti. Guardate l’Inter quanto spende e quanto ci ha messo. Oggi c’erano 50.000 persone nello stadio più bello d’Italia e i dirigenti dell’Inter vogliono cambiarlo. Dobbiamo aiutarci tutti per fare meglio. Bryant? Non lo conosco, so che ha vissuto in Italia. Lui è una leggenda, dispiace a 41 con 4 figli di cui una persa. Un grande dispiacere. Se sarò a Torino contro la Juventus? Sì“.

LE PAGELLE DI INTER FIORENTINA

Rocco Commisso ha parlato anche ai microfoni di Rai Sport dopo la partita di Coppa Italia in casa dell’Inter: “Il risultato poteva essere differente per le opportunità che abbiamo avuto. Ci sta perderne una anche nel regno di Iachini, alla sesta partita. Speriamo che la scelta dell’allenatore sia azzeccata, fino ad oggi ha la mia fiducia e sta andando benissimo. Sta riportando la Fiorentina a fare quasi due punti a partita. Per quanto riguarda lo stadio di San Siro, se vogliono tirare giù questo, il secondo più bello dopo quello della Juventus, significa che qualcosa non va. Bisogna lasciar investire velocemente chi vuole farlo nel calcio“.

Tanti impegni per Commisso

Rocco Commisso non si ferma mai. Il patron della Fiorentina è rientrato a Firenze ieri dopo la sconfitta di Coppa Italia, e oggi si è presentato al Centro Sportivo Davide Astori subito dopo l’ora di pranzo, per seguire gli allenamenti della viola agli ordini di Iachini. Insieme al figlio Joseph, il presidente viola, dopo essersi riposato stamani, si è messo in contatto costante con i dirigenti a Milano per seguire gli andamenti delle trattative legate alla sua squadra. Commisso si tratterrà in città per tre settimane e assisterà anche alla partita di domenica prossima all’Allianz Stadium contro la Juventus.

Articolo precedenteFiorentina Juan Jesus: trattativa saltata? Igor è più di un indizio
Articolo successivoFiorentina: è l’ora di Duncan e Barone frena su Amrabat

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui