Calciomercato al via oggi. La Fiorentina ha nodi importanti da sciogliere e ruoli da puntellare. Badelj e Babacar, Olivera e Cristoforo, le alternative a Chiesa e Thereau. Ecco come potrebbe muoversi sul mercato.

Pantaleo Corvino ha sempre sistemato prima i conti e le uscite, per dopo tentare i colpi giusti negli acquisti. Sarà così anche per questo calciomercato invernale, dove la Fiorentina ha nodi molto importanti da risolvere.

Il più urgente è quello di Milan Badelj, fulcro del centrocampo, con gli ultimi sei mesi di contratto. Se la Fiorentina dovesse decidere di monetizzare subito, Milan e Roma sono pronte a farsi sotto, sarebbe necessario un uomo di pari valore e garanzie per il progetto tecnico. Il nome più accreditato pare quello di Danilo Cataldi (LEGGI QUI), classe 1994, in prestito al Benevento, ma di proprietà della Lazio. Pioli lo conosce bene, essendo stato il primo allenatore a lanciarlo in Serie A. L’operazione è possibile e permetterebbe di aggiustare ben tre pedine, perché nell’affare rientrerebbe l’uruguaiano Cristoforo inserito nell’affare come contropartita tecnica.

Anche Khouma Babacar dovrà decidere cosa fare da grande. Dopo aver rifiutato il trasferimento in Premier League per giocarsi le sue carte ancora con la maglia viola, potrebbe essere infine ceduto proprio al Crystal Palace che lo aveva corteggiato nella scorsa sessione di mercato.

Sul fronte acquisti la pista francese potrebbe essere ancora una volta quella più calda. Dopo gli arrivi di Veretout ed Eysseric dalla Ligue 1 e di Laurini e Thereau dalla Serie A, Corvino e Freitas potrebbero muoversi ancora in direzione Francia. Nome molto caldo è quello di Yannis Salibur del Guingamp. Classe 1991, gioca prevalentemente come ala destra, ma può svariare su tutto il fronte di attacco grazie alle notevole fisicità e velocità. Rappresenterebbe un’alternativa in un reparto dove Chiesa e Thereau, non hanno sostituti di livello se si esclude Gil Dias un po’ appannato in questa fase della stagione. Per l’affare Salibur c’è da tenere presente che la valutazione è stimata sui 7/8 milioni di Euro e che la concorrenza Siviglia e West Bromwich Albion sarà agguerrita. Gioca invece nel Lione l’ex romanista Yanga-Mbiwa: duttile in difesa e adatto anche alla mediana.

Articolo precedenteBorja la prima da ex. Firenze è pronta ad omaggiare il suo Sindaco.
Articolo successivoFiorentina Inter: occhio ai cartellini! Per i viola quattro titolari in diffida.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui