Kalinic, Bernardeschi, Vecino. Un calciomercato di addii importanti. Ma l’addio di Borja Valero alla maglia viola, ha strappato ai tifosi qualcosa di più di un ottimo giocatore.

Borja Valero, eletto Sindaco ad honorem dai tifosi gigliati, tornerà venerdì sera per la prima volta al Franchi in occasione di Fiorentina Inter. La Curva Fiesole, anima storica del tifo viola, è pronta alla festa di bentornato per omaggiare un giocatore che non ha mai nascosto il suo amore per la città di Firenze e per la maglia col giglio. Duecentododici presenze, diciassette reti e quarantaquattro assist nelle cinque stagioni in riva all’Arno. Le coordinate del Ponte Vecchio tatuate sulla pelle, il distacco doloroso e sofferto questa estate. Una famiglia, con la moglie e i due figli, fiorentina d’adozione a tutti gli effetti.

Tifosi della Fiorentina salutano Borja Valero sotto casa

I tifosi viola andarono a salutarlo sotto casa, schierandosi apertamente dalla sua parte. Qualche tempo fa ha rilasciato a Marca Plus un’intervista nella quale dichiarava che l’incompatibilità con Pantaleo Corvino lo aveva convinto che per lui nella Fiorentina non c’era più spazio (LEGGI QUI). L’arrivo all’Inter e la fiducia di Luciano Spalletti hanno dato nuova linfa ad un giocatore che forse è stato dato per ‘bollito’ troppo presto.

Articolo precedentePjaca: no alla Fiorentina. Ecco perché. La nuova possibile destinazione…
Articolo successivoCalciomercato al via. Le priorità di Corvino. Obiettivi possibili in Francia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui