Federico Bernardeschi, passato questa estate dalla Fiorentina alla Juventus, è tornato a Carrara. L’occasione è stata l’inaugurazione dello Juventus Club Carrara a lui dedicato.

Emozionato di tornare a casa, così Federico Bernardeschi si è presentato nei locali del Centro Giovanile Diocesano. Ad attenderlo, oltre ad una folla di tifosi bianconeri, numerosi nella città del marmo, che ha dato i natali anche a Gigi Buffon, una schiera di notabili: il sottosegretario alla giustizia Cosimo Ferri, il sindaco Francesco De Pasquale, l’assessore allo sport Alessandro Trivelli, il vescovo monsignor Giovanni Santucci. Il numero 33 della Juventus ha parlato ai ragazzini presenti, ricordando il valore della motivazione e il piacere del divertimento nel gioco del calcio. Poi, sulla Juventus, ha dichiarato: “Sia in campionato che in Champions lotteremo al massimo per raggiungere i migliori risultati“.

Bernardeschi a Carrara

Nel luglio 2017, al passaggio dalla maglia gigliata a quella zebrata, il Viola Club 2005 Federico Bernardeschi, aveva cambiato nome dedicando al giocatore il seguente comunicato con le motivazioni.

Carissimo Federico Bernardeschi, il 6 maggio 2016 il Viola Club Firenze 2005 diventava il tuo club ufficiale. Nella cornice festosa di un noto ristorante, davanti a più di 200 persone, regalavi sorrisi e autografi a tutti noi. In tanti avevano appezzato la nostra scelta ma, in molti ci dicevano che i giocatori non sono più attaccati alla maglia e nominare un club ad un giocatore era forse un’idea azzardata. Noi avevamo creduto alle tue parole, alla tua voglia di diventare una bandiera, alla voglia di amare per sempre questa maglia. Peccato, non è andata così. In un matrimonio che finisce si dice che si fallisce in due. Niente di più sbagliato, in questo caso: noi il colore viola, la maglia con il giglio l’abbiamo stampata nel cuore e per fortuna per amare questa squadra, questa città non abbiamo bisogno di nessun rinnovo. Comunque ti auguriamo un po’ più di fortuna di tutti quelli che hanno deciso poi di lasciare la Fiorentina… Il presidente Milena Poggesi e il consiglio direttivo“.

Staremo a vedere se il club bianconero del giocatore avrà vita più lunga di quello viola.

 

Articolo precedenteSarri mette nel mirino due ex Empoli. Se non è Verdi, sarà Saponara?
Articolo successivoFiorentina e giovani promesse: via Hagi, arriva Kukovec, si aspetta Lo Faso.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui