A partire da gennaio 2022, entro 20 mesi dall’aggiudicazione dell’asta che scade il 7 aprile 2020, il sindaco di Firenze consegnerà libera l’area Mercafir. Chi si presenterà al bando avrà un anno di tempo per presentare il progetto del nuovo impianto a partire da aprile 2020. Obbligo di costruire 10 nuove strade: cosa deciderà Commisso?

Il bando dell’area Mercafir

Nella giornata di ieri è stato fatto il primo passo ufficiale per avviare la procedura pubblicando il bando dell’area Mercafir. Secondo quanto riportato da Repubblica, dopo il bando per lo stadio nell’area Mercafir ci sarà un anno di tempo per il progetto definitivo. Il Comune si è impegnato a rendere l’area di Novoli libera entro il gennaio 2022, mentre l’asta per i 14 ettari scade il 7 aprile: 22 milioni di euro è il prezzo base. Il Comune è pronto a garantire tre situazioni a chi presenterà l’offerta: no cauzioni ma solo una polizza fideiussoria da 740 mila euro, che i parcheggi li farà il Comune, impegno a liberare l’area in 20 mesi. I problemi per chi acquisterà potrebbero essere due: da una parte l’obbligo di costruire 10 nuove strade, dall’altro l’obbligo di rispettare i vincoli legati al vicino aeroporto.

Che farà Commisso?

Adesso tocca al presidente della Fiorentina Rocco Commisso decidere se presentare l’offerta o aspettare valutando soluzioni alternative. Niente cauzione classica del 30%: per presentare domanda il privato dovrà versare una polizza fideiussoria da 740 mila euro (non rimborsabile). Due sono le novità più importanti emerse nella giornata di ieri: la prima è che tra gli obblighi del bando c’è anche quello di realizzare 10 nuove strade nell’area Mercafir. La seconda è che il nuovo progetto dello stadio dovrà rispettare i vincoli previsti nel nuovo masterplan dell’aeroporto. Avvocati e tecnici di ACF Fiorentina, come confermato da Joe Barone, sono già al lavoro per dare quanto prima una risposta sul bando Mercafir.

Articolo precedenteCastrovilli, Duncan e Ribery: la situazione infortunati Fiorentina
Articolo successivoIgor: la presentazione e il retroscena sul bonus Seleção

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui