Babacar è uno dei nodi irrisolti di questa nuova Fiorentina targata Pioli. L’attaccante senegalese per adesso non ha trovato spazio. Le parole di fiducia del tecnico non fugano i dubbi…

Ha tutto per essere un attaccante di prima fascia. Fisico e senso del gol. Tiro e capacità di vedere il gioco. Eppure El Khouma Babacar, ad appena 24 anni, rischia di farsi appiccicare addosso l’etichetta di “eterna promessa”. Dopo le note vicende di calciomercato estivo (LEGGI QUI), ieri in conferenza stampa il tecnico Pioli ha rinnovato la fiducia al bomber. “Non escludo la soluzione con due punte“, ha dichiarato. “Magari già dalla prossima partita“. Eppure… Eppure l’impressione è che Babacar, 34 reti e 9 assist in maglia viola, sia un panchinaro di lusso. Superato nelle gerarchie anche dal trentaquattrenne Cyril Thereau. Magari meno tecnico e meno spettacolare, ma sicuramente più adatto al sacrificio e alla corsa richiesti dal gioco di Pioli.

Così ieri è rimbalzata sui siti internazionali, rilanciata da Sport Mediaset, la notizia di un possibile riavvicinamento del Crystal Palace al giocatore, nel prossimo mercato di gennaio. La squadra inglese è alla ricerca di un attaccante e il nome di Babacar sembra essere stato inserito nella lista delle preferenze di Roy Hodgson.

Articolo precedenteFiorentina i convocati per la partita contro l’Atalanta.
Articolo successivoFiorentina Atalanta 1-1: highlights e note. VAR spento al Franchi?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui