L’eroe della serata per la Fiorentina è senza dubbio Dusan Vlahovic. L’attaccante al 92′ si inventa l’azione e il gol che permette alla Viola di pareggiare. Per lui nel dopo gara parole importanti del direttore sportivo Pradè e dell’allenatore Montella.

Si è preso i titoli dei quotidiani sportivi e i voti più alti nelle pagelle, non solo le nostre ma quelle anche di testate ben più importanti. Su La Gazzetta dello Sport si parla de “L’inizio di una storia fantastica?” relativamente alla prestazione dell’attaccante contro l’Inter e sul sito Gianlucadimarzio.com il titolo è “Vlahovic, il piccolo Ibra che ha fatto male all’Inter“. Finite le iperboli che caratterizzano il calcio, giova ricordare che Dusan è un classe 2000, arrivato in maglia viola dal Partizan Belgrado in coppia con Milenkovic nel 2017, non ancora maggiorenne. Può e deve ancora permettersi il lusso di sbagliare.

Dalla società nei suoi confronti sono sempre arrivate attestazioni importanti. La Fiorentina, a differenza di quanto fatto con altri giovani (p.e. Sottili, Ranieri, Castrovilli etc.) non lo ha mai girato in prestito. E in questa stagione, nonostante gli acquisti di Pedro per 11 milioni di euro dal Fluminense, di Ribery e di Boateng, Montella e Pradè hanno deciso di tenerlo in rosa. E, in alcuni casi, di caricarlo del peso di un attacco che ancora non ha trovato la quadra: con Ribery infortunato, Chiesa a mezzo servizio e Boateng falso (molto falso) nueve. Dusan sta provando a ripagarli come si conviene ad una prima punta: 5 gol in stagione, dei quali 3 in Serie A (in 12 presenze e 605 minuti), 2 in Coppa Italia, più 1 in Primavera. Ieri una rete pesantissima, dopo le due (inutili) di Cagliari. Un gol che evita alla Fiorentina la quinta sconfitta consecutiva, per giunta bellissimo (VIDEO) e da subentrato. Vlahovic infatti è entrato al 60′ al posto di Chiesa, colpito duro più di una volta dai difensori dell’Inter.

Pradè e Montella su Vlahovic

E sono proprio del direttore sportivo e dell’allenatore della Fiorentina le parole più importanti. Ecco cosa ha detto Montella su Vlahovic: “Sono felicissimo per lui. Ci ho puntato da subito l’anno scorso, anche quest’anno ho fatto così. Veniva da un momento di difficoltà, si farà e diventerà un grandissimo calciatore. Gli abbiamo chiesto più di quello che può dare un 2000. Ci parlo tanto, lo sento un mio ragazzo“. Fra i due, dopo la rete che molto probabilmente ha salvato la panchina del tecnico campano, un lungo abbraccio. Anche Daniele Pradè ha parlato dell’attaccante in chiave mercato: “Proprio ieri (alla vigilia di Fiorentina Inter, n.d.r.) ho parlato con gli agenti del ragazzo, che mi hanno presentato tantissime offerte. Ho ribadito che Vlhahovic non si muove da Firenze“.

Articolo precedenteVlahovic che gol in Fiorentina Inter 1-1 [VIDEO]
Articolo successivoBorja: ex Sindaco, professore in campo e con un futuro da scrivere

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui