Fiorentina in vendita. Un dato di fatto. Sì. No. Forse. L’unica certezza è che la verità non è in tasca a nessuno.

Il dossier Fiorentina, relativo alla vendita societaria (LEGGI QUI), incuriosisce come la ricerca del Graal. Conoscere su quale scrivanie possa essere finito, intriga quanto la propria serie TV preferita. Del resto, non è passato giorno che la telenovela non si sia arricchita di qualche succoso particolare.

Red Bull ti mette le ali?

Giugno 2011, tempi non sospetti. Anni prima della dismissione e del comunicato di apertura alla vendita dei Della Valle (LEGGI QUI), SportMediaset lancia la bomba: “Fiorentina nel mirino Red Bull“. Il gigante austriaco delle bibite è pronto all’assalto del team di Serie A. Per i tifosi viola si prospettano domeniche di ‘ruttini’ gratis al Franchi.

Le prime ombre cinesi

Nel 2016-2017, con l’arrivo dei capitali asiatici nel calcio italiano, la Fiorentina viene associata a possibili investitori cinesi. A gennaio 2017 il giornalista Enzo Margiotta, rilancia una notizia da lui stesso anticipata mesi prima: i cinesi trattano la Fiorentina. “I Della Valle già da un po’ di tempo avevano dato mandato ad una banca svizzera di valutare l’esistenza di eventuali partner o acquirenti del prodotto Fiorentina nel Mondo. E circa 2 mesi fa tale banca ha proposto questo gruppo cinese, che mi dicono essere fortissimo economicamente, anche se non al livello di Suning“. Un primo elemento interessante è l’anticipazione della banca svizzera come mediatore. La notizia sarà poi rilanciata a settembre 2017 (LEGGI QUI), con smentita ufficiale della società viola. In merito però all’identità del gruppo interessato, il giornalista aggiungeva: “È sufficiente guardare la situazione del Milan per capire che quando si parla di cinesi, Suning a parte, è impossibile identificare con certezza, per noi come stampa, di chi si tratti prima dell’effettivo passaggio di proprietà“. In effetti, identificare nel mucchio, quando si ha a che fare con 1 miliardo e 400 milioni di persone, è impresa un po’ ardua.

Arrivano i petroldollari

Aprile 2016, a Labaroviola il direttore di Teleregione Toscana Leonardo Menicucci, conduttore della trasmissione dei tifosi viola “Telelibera viola” svela: “I vertici di Etihad Airways sono interessati a rilevare la Fiorentina. Il loro interesse nasce dall’aeroporto di Firenze e con i Della Valle starebbero trattando soprattutto un accordo per lo sponsor, un primo passo verso la cessione delle quote societarie“. Avranno virato sull’aeroporto di Pisa?

La cordata a stelle e strisce

E potevano mancare gli americani? No, davvero! E infatti a giugno 2017 Tuttosport punta tutto sul dollaro e titola “Presto summit con acquirenti USA“. Esce il nome di Salvatore Galatioto, già avvicinato alla trattativa del Milan. Il quotidiano sportivo anticipa un possibile appuntamento con la cordata di investitori d’oltreoceano. Del resto chi non sogna l’arrivo del ricco zio d’America?

Gallazzi compra tutto

A settembre 2017, meno di un mese fa, i tifosi viola vengono destabilizzati dal nome di Giulio Gallazzi, uomo d’affari voglioso di investire in Serie A. La Repubblica edizione di Genova getta il sasso nello stagno. Dopo aver provato a trattare l’acquisto di Bologna e Verona, Gallazzi ha virato sul Genoa di Preziosi. Indispettito dal protrarsi del closing, più o meno avrebbe detto questo: o qui si fa veloce, o io mi compro la Fiorentina e non ci si pensa più. Quando si dice la programmazione…

Ci sono un messicano e un cinese

Di oggi la notizia che Nello Taccone, presidente del Viola Club Abruzzo, intervistato a Filo Diretto con la Fiorentina, avrebbe dichiarato: “Da quanto mi dicono persone vicine ai Della Valle, ci sarebbe un grosso imprenditore americano, in particolare messicano, che vorrebbe acquistare la Fiorentina. Questa persona è già vicina ai Della Valle ed al suo fianco avrebbe anche un partner di nazionalità cinese“. Un cinese nel discorso calza sempre a pennello!

A Firenze, quindi, da anni va di moda l’etnico: burrito, involtino Primavera, hot dog, basta che non siano olive all’ascolana. Ma per adesso o si mangia questa minestra, o si…

Errebì72

 

 

 

 

Articolo precedenteBernardeschi: “Contro la Fiorentina tirerei un rigore”. Poi parla dei social…
Articolo successivoVideo: Federico Chiesa doppietta in Under 21 contro l’Ungheria.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui