Dovrebbe essere un Rinascimento Viola. Al momento è solo una storia di carte bollate e giochi di potere.

Burocrazia e speculazioni. Sono le prime parole che vengono in mente, analizzando la situazione nella quale languisce il progetto nuovo stadio. È di ieri la notizia di un nuovo ricorso al TAR di Unipol contro il Comune di Firenze e la Fiorentina. In particolare il ricorso è stato presentato da due società controllate da UNIPOL, proprietaria dei terreni di Castello. “Tempi incompatibili con la legge” si legge nella motivazione. In pratica si sottolinea che la proroga dell’interesse pubblico al 31 dicembre 2017 da parte di Palazzo Vecchio per la cittadella viola è contro l’art. 1 comma 304 della legge 147/2013. La “Legge sugli impianti sportivi” è stata approvata per snellire la burocrazia. Impresa titanica in Italia. Si dovrebbero accorciare i tempi sia per la ristrutturazione, che quelli per la costruzione di nuovi impianti sportivi. Si prevede la possibilità di costruire edifici abitativi e commerciali nell’area dell’impianto. Questo dovrebbe favorire gli arrivi di capitali, ingolositi da entroiti economici più ad ampio raggio. La Legge indica anche tempi ben precisi per arrivare all’eventuale sì definitivo.

La Delibera della Giunta, datata 7 gennaio 2015, dichiarava la pubblica utilità della proposta presentata dalla Fiorentina in data luglio 2014. Il progetto consisteva di un piano cronologico e di uno studio di fattibilità. Secondo quello schema oggi dovremmo essere al sesto mese dall’inizio della costruzione dello stadio. Dalla delibera del 2015, ACF avrebbe dovuto presentare il progetto definitivo entro precisi termini. Su questo aspetto si concentra il ricorso in oggetto. Da notare che Unipol ha dalla sua un Piano Urbanistico Esecutivo valido fino al 2022.

In mezzo a tutto questo tira e molla di carte bollate e giochi di potere, tutela degli interessi economici e speculazioni finanziarie, ci resta negli occhi la bellezza di un plastico che rischia di fare la fine del terzo scudetto Viola…

@Errebì72

Articolo precedenteL’ex viola Mijatovic punge la Juventus “In Europa squadra perdente”
Articolo successivoEx viola Salah: fantoccio impiccato davanti al Colosseo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui