Sportiello domenica a Bergamo contro l’Atalanta è chiamato al riscatto in campo contro la squadra che detiene il suo cartellino. Mentre il suo riscatto da parte della Fiorentina è sempre più a rischio.

Marco Sportiello sta vivendo il suo periodo più difficile della sua prima annata in maglia viola. Domenica scorsa contro il Bologna il gol sul primo palo scoperto, direttamente da calcio d’angolo battuto da Pulgar. Venerdì sera in Fiorentina Juventus il gol su punizione di Bernardeschi. Dopo la partita contro i bianconeri, il tecnico Stefano Pioli aveva dichiarato: “Troppo facile segnare così per Federico, l’episodio ha indirizzato la partita“. La barriera era schierata molto a sinistra e chiusa da un giocatore della Juve, che copriva la visuale al portiere. Sportiello è partito in ritardo, senza coprire il suo palo e l’unico angolo possibile per un mancino in posizione così decentrata.

A giugno Fiorentina e Atalanta dovranno decidere cosa fare in merito al riscatto del cartellino del giocatore, fissato alla cifra di 5,5 milioni di Euro. La società viola valuterà bene il da farsi, perché in casa ha un portiere di sicuro prospetto e che può rappresentare il futuro fra i pali: Bartłomiej Drągowski (VIDEO), polacco, classe 1997. Un’annata che può essere il fondamento della prossima Fiorentina: Dragowski, Milenkovic e Chiesa hanno già dato prova di essere pronti a fare la loro parte.

Articolo precedenteCarolei provoca ancora: con la maglia della Juve sotto la Fiesole. VIDEO.
Articolo successivoRiscatti obbligatori e prestiti onerosi, i conti in tasca alla Fiorentina.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui