Sousa amaro dopo la sconfitta senza attenuanti a Palermo. Il tecnico ha difeso le sue scelte e sceglie di restare concentrato sulla squadra.

 

Palermo segna uno dei punti più bassi della gestione di Paulo Sousa. Una squadra confusa, senza idee, senza voglia. Non è facile dopo una partita così, ripartire. Specie quando si respira aria di ‘bomba libera tutti’.

Ai microfoni di Premium Sport, Paulo Sousa commenta: “Abbiamo fatto forse una delle peggiori partite di queste due stagioni. C’è stata mancanza di movimento, mancanza di velocità nella circolazione palla e, in generale, non abbiamo reso quello che potevamo e dovevamo rendere. Abbiamo commesso troppi sbagli, siamo stati molto al di sotto delle nostre potenzialità, sia a livello individuale sia collettivo. Abbiamo molto di più di quello che abbiamo messo oggi in campo: tutti o quasi tutti sono stati al di sotto. Bernardeschi e Chiesa in panchina? Federico aveva un piccolo dolore mentre per Chiesa è stata una scelta tecnica”.

Difficile lavorare quando si è dimissionari in pectore da mesi. Il rischio di un rilassamento collettivo ci stava. La Società ha scelto di correrlo. La partita di Palermo ne è la conseguenza. Senza programmazione e senza convinzione si fanno figure barbine anche contro chi ormai non ha più nulla da chiedere e da dare. Onore al Palermo!

@Errebì72

 

Articolo precedentePalermo-Fiorentina punizione Diamanti: il video del gol
Articolo successivoMlakar esordio in Fiorentina da 150.000 euro: giusta la scelta di Sousa?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui