Ieri a Montecatini Terme il tecnico del Napoli ha ricordato Davide Astori. Le sue parole sincere e commosse spazzano vie le polemiche montate sul web.

Ha ritirato ieri sera a Montecatini Terme il Premio Maestrelli come miglior tecnico della Serie A. Così sul palco Maurizio Sarri, allenatore del Napoli, ha voluto dedicare qualche parola anche al suo personale ricordo di Davide Astori.

Mi ha dato sempre l’impressione di essere un ragazzo straordinario. Quando arrivai a Napoli stavamo per comprarlo ma l’affare saltò, poi, per problemi di diritti d’immagine. Lui mi chiamò per spiegarmi i motivi per cui l’operazione non era andata a buon fine. Da quel momento, quando lo ho incontrato negli spogliatoi da avversario, mi è sempre venuto a salutare e ci siamo messi a chiacchierare. Quando ho saputo della tragica notizia, la mattina del 4 marzo, è stato terribile“.

La scomparsa del capitano della Fiorentina ha lasciato un grande vuoto, che ha colpito tutti. La commozione sincera di Sarri è la risposta migliore alle polemiche scatenatesi sui social contro gli azzurri partenopei, rei di non avere indossato il lutto (LEGGI QUI) e di avere inviato ai funerali di Astori, fra i giocatori, il solo Christian Maggio.

Articolo precedenteEx viola, Salah e Alonso oggetti del desiderio del prossimo calciomercato.
Articolo successivoViareggio Cup, oggi gli ottavi di finale. Due derby per Fiorentina e Genoa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui