Quanto costerebbe oggi Batigol? Per un tifoso viola non c’è cifra. L’attaccante argentino ha fatto la storia della maglia viola e del calcio italiano.

– SALONE DEI CINQUECENTO – ACCESSO LIBERO – PREVIA REGISTRAZIONE (CLICCA QUI)

È possibile un parallelo fra il calcio odierno e il business che lo circonda e quello dei tempi del Re Leone? Si sono persi il cuore e il senso della misura? Sempre più ingente il ruolo dei procuratori e dell’alta finanza, che muovono capitali mostruosi. Per Neymar sono stati spesi più di 200 milioni di Euro. E allora, quanto costerebbe oggi Batigol? Se ne parla con Batistuta sabato 30 a Palazzo Vecchio. L’evento si inserisce nel Wired Next Fest.

Quando Bati torna a Firenze, fa sempre un certo effetto. Per chi lo ha visto giocare e segnare (tanto) al Franchi, in tutti gli stadi di Serie A e d’Europa. Esultare alla bandierina, con la mitraglia, alla telecamera gridando “Irina te amo“. Gol pesanti, leggendari, di testa, di piede, su punizione. Sempre trascinatore, con la grinta del leader e un’insaziabile voglia di vincere. Poco, troppo poco, se misurata alle sue doti da calciatore. In nove anni con la maglia della Fiorentina ha vinto una Coppa Italia ed una Supercoppa italiana. Con 152 gol è il miglior marcatore della storia della squadra gigliata in Serie A. Alla Roma ha conquistato lo scudetto 2000-2001 e una Supercoppa italiana. È stato inserito nella FIFA 100, la lista dei 125 migliori giocatori viventi redatta dalla FIFA in occasione del centenario della federazione; occupa inoltre la 23ª posizione nella speciale classifica dei migliori calciatori del XX secolo pubblicata da World Soccer.

 

Articolo precedenteNoferi (M5S): “I Della Valle vendono la Fiorentina e lo stadio che non c’è”.
Articolo successivoChievo Fiorentina: Bentegodi talismano per i viola, ma occhio ai tanti ex.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui