Pedro e Boateng sono accomunati dalla stessa situazione: entrambi hanno lasciato la Fiorentina a gennaio ed entrambi stanno segnando gol a raffica. Sembra la rivincita degli ex, o quasi, ma senza troppi rimpianti.

Il Corriere Fiorentino analizza il momento magico dei due ex attaccanti della Fiorentina che sono stati ceduti dalla viola nel mese di gennaio. Stiamo parlando di Pedro, ora accasato al Flamengo, e di Boateng, che ha scelto di sposare il progetto del Besiktas. Si può parlare di una rivincita degli ex, ma senza alcun tipo di rimpianto, sia chiaro. Eppure lo score dei due centravanti può dar adito a qualche pensiero.

Pedro, 3 gol e 3 assist al Flamengo

Dal suo ritorno in Sudamerica, Pedro ha già collezionato quattro presenze condite da tre gol (due in campionato, uno nella Recopa sudamericana) oltre a tre assist, l’ultimo dei quali nella gara di giovedì scorso, valida per la coppa Guanabara, per il gol vittoria di Gabigol contro il Boavista. Pedro, secondo il Corriere Fiorentino, è stato ingiudicabile in viola: appena 59 minuti giocati prima del ritorno in prestito in Brasile, dove sono sicuri delle sue qualità. Poco male, la Fiorentina ha un diritto di recompra sul riscatto del Flamengo e l’investimento sarà minimo in caso di ritorno a Firenze.

Boateng, 2 gol e un futuro in Turchia

Kevin-Prince Boateng ha conquistato tutti in terra turca: dopo essersi presentato con un gol di tacco, il Boa ha concesso il bis sabato contro il Trabzonspor, superando quota 200 minuti nelle sue prime tre presenze in Süper Lig. Su Boateng ci sono molti meno rimpianti. Il pubblico di fede gigliata lo ha visto e rivisto in campo, ed era chiaro che Firenze non fosse la piazza giusta. Il giocatore che la Fiorentina ha prestato al Besiktas ha cominciato al meglio questa sua nuova avventura e il club bianconero potrebbe essere la sua squadra anche per il futuro. Se giocherà altre sette partite il prestito di Boateng sarà prolungato di un altro anno.

Articolo precedenteFiorentina a Udine senza Dalbert. Rimborsati oltre 100 tifosi viola
Articolo successivoVlahovic verso il rinnovo con la Fiorentina fino al 2025

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui