Fiorentina chiamata a rispondere sul campo alla polemica per crisi societaria e di gioco. Domenica 4 il Bologna fuori casa e venerdì 9 la Juventus al Franchi. Le due avversarie fanno i conti con infortunati di primissimo piano.

La Fiorentina riprenderà oggi il lavoro sul campo. Mentre intorno ai viola è scoppiata la bufera della contestazione, con spalti abbandonati, faccia a faccia con tifosi, comunicati stampa (LEGGI QUI), i ragazzi di Stefano Pioli dovranno ritrovare subito la concentrazione.

Domenica 4 febbraio la Fiorentina gioca al Dall’Ara contro il Bologna di Donadoni. Uno scontro diretto, perché le due compagini sono divise da un punto. Obiettivo di entrambe: stare il più in alto possibile nella parte destra della classifica, quella che conta poco. La formazione rossoblu dovrà fare a meno del suo giocatore più rappresentativo. Simone Verdi è uscito per infortunio muscolare dopo appena 5 minuti di gioco contro il Napoli. Oggi gli accertamenti. Le previsioni sono di circa 3 settimane di stop.

Oggi invece potrebbe finire sotto i ferri Juan Cuadrado della Juventus, attesa al Franchi il 9 febbraio. Il colombiano, ex viola, è alle prese da inizio stagione con una dolorosa pubalgia e l’intervento sembra l’unica soluzione risolutiva. In questo caso la prognosi è di almeno 2 mesi. Nell’infermeria bianconera invece c’è uno spiraglio di ottimismo per Paulo Dybala. Anche l’argentino salterà con ogni probabilità la Fiorentina per rientrare nella gara di andata di Champions League contro il Tottenham.

 

 

 

Articolo precedenteContestazione Fiorentina: la Fiesole si esprime con un duro comunicato.
Articolo successivoDabo è della Fiorentina: la Viola mostra i muscoli a centrocampo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui