Per Fiorentina Bologna, Montella opterà molto probabilmente per una linea di continuità. Possibile l’impiego dei giocatori in nuovi ruoli. Ecco le ipotesi 3-5-2 e 4-3-3.

Vincenzo Montella ha già anticipato che la Fiorentina non può permettersi stravolgimenti. Del resto per la rivoluzione serve tempo. Contro il Bologna quindi l’ossatura della squadra resterà integra, anche se non è da escludere qualche primo spostamento per riequilibrare la formazione secondo la filosofia di gioco del nuovo tecnico.

Sul centrocampo si gioca molto della nuova impostazione. Montella ha detto in conferenza che non si devono fare paragoni con la sua precedente gestione. Meglio così, perché ad oggi sarebbero impietosi. Difficile infatti paragonare la qualità di Benassi, Veretout, Edimilson, Dabo, Norgaard con quella dei vari Badelj, Mati Fernandez, Borja Valero, Pizarro e Aquilani.

L’allenamento di oggi ci dirà di più sul nuovo corso tecnico tattico viola, sia per la prossima partita Fiorentina Bologna che, soprattutto, per le ultime gare di campionato e per la semifinale di Coppa Italia.

4-3-3 contro il Bologna

Difficilmente vedremo in campo Edimilson Fernandes che ieri è tornato in gruppo, ma non sarà rischiato dal primo minuto. Domenica nella gara interna contro il Bologna è probabile che l’ossatura rimanga quella vista in tutta la stagione con Pioli. Anche se qualche primo spostamento potrebbe già essere tentato in vista della sfida di Coppa Italia.

3-5-2 già contro l’Atalanta?

Secondo la Gazzetta dello Sport nella semifinale di ritorno a Bergamo sarà proposta la difesa a tre con Milenkovic, sul centro destra nel suo ruolo naturale, a fare reparto con Pezzella e Hugo. A centrocampo Edimilson Fernandes regista, con Benassi e Veretout a mettere muscoli e dinamismo, Biraghi sulla sinistra e Chiesa a tutta fascia sulla destra. In attacco tandem Muriel Simeone. Il ruolo di regista potrebbe anche dare qualche chance a Norgaard, che predilige proprio la zona di campo davanti alla difesa. E poi c’è l’ipotesi Gerson, impiegato in vari ruoli da Pioli con scarsi risultati in termini di continuità, che potrebbe impiegare le sue doti tecniche in cabina di regia. Davanti molto dipenderà dal ruolo di Chiesa, falso nueve senza punti di riferimento, o sulla fascia.

Fiorentina 3-5-2: Lafont; Milenkovic, Pezzella, Hugo; Mirallas, Benassi, Edimilson (Gerson), Veretout, Biraghi; Chiesa, Muriel.

Fiorentina 3-5-2: Lafont; Milenkovic, Pezzella, Hugo; Chiesa, Benassi, Edimilson (Gerson), Veretout, Biraghi (Hancko); Simeone, Muriel.

Articolo precedenteFiorentina, rottura tifosi Della Valle: domenica sciopero del tifo.
Articolo successivoMontella, la prima in piena contestazione. Tifo compatto? E Della Valle…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui