Milan Fiorentina le pagelle dei media sportivi. Uomo del match Hakan Çalhanoğlu che onora la maglia numero 10 con una prestazione premiata da voti molto alti. Fra i viola si salvano in pochi. Bene Simeone che marca cartellino anche a San Siro. Male Sportiello. Molto male Dragowski.

Sport.sky.it

Prestazione di livello assoluto per il fantasista tedesco di origini turche Hakan Çalhanoğlu premiato con 8,5. Rossoneri tutti sopra la sufficienza eccetto Leonardo Bonucci voto 5,5. Situazione inversa per i giocatori della Fiorentina. Male la difesa viola in blocco, con nessuna sufficienza. Gio Simeone 6,5 e Federico Chiesa 7 gli unici due squilli di una partita da dimenticare.

Sportmediaset.mediaset.it

Çalhanoglu 7,5 – Il volto della svolta come e con Gattuso. Chiude la stagione trovando l’agognato gol su punizione e fornendo due assist vincenti a Cutrone. Un “10” ritrovato e da cui ripartire.

Simeone 6,5 – Timbra anche a San Siro capitalizzando uno dei pochissimi palloni giocabili. Scavetto su Donnarumma dopo un movimento bellissimo.

Milenkovic 5 – In difficoltà per tutta la partita, sia largo a destra che da centrale. Graziato dall’arbitro in un paio di situazioni.

Foxsports.it

Calhanoglu 8 – Partita spettacolare del numero 10 rossonero, forse la migliore da quando è al Milan. Il gol su punizione è bravura con un pizzico di fortuna. Gli assist sono da fenomeno: il primo è genialità e classe, finta di andare sull’interno e poi va sull’esterno prima di mettere in mezzo una palla al bacio per la testa di Cutrone. Il secondo è fantasia e visione di gioco.

Simeone 6,5 – Un gol bellissimo che apre le marcature, ma inutile ai fini del risultato. Come Cutrone anche per lui il futuro è assicurato… Finché la sua squadra è rimasta in gara ha risposto presente sacrificandosi anche in fase di copertura. Bravo.

Dragowski 4 – Inadatto e impreciso. Entra in campo al posto di Sportiello e ne combina una dietro l’altra. I tre gol del Milan nel secondo tempo per metà sono colpa sua. Una prestazione da dimenticare in fretta, meno male che è l’ultima della stagione. Bocciato.

Calciomercato.it

Calhanoglu 8 – Gol inventato, due assist, il vero fattore in più del girone di ritorno che ha permesso al Milan di rialzare la testa e ritrovare la retta via perduta.

Dragowski 4 – Il Milan tira in porta senza accorgersi, quasi, di avere un portiere avversario.

 

Articolo precedenteMilan Fiorentina 5-1. Rossoneri in Europa League, viola ottavi. Tabellino e video.
Articolo successivoMilan Europa a rischio? La nota ufficiale dell’UEFA. Atalanta e Fiorentina sperano…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui