I vertici del calcio italiano devono votare la nuova governance. La proroga al commissario straordinario Tavecchio scade lunedì 29 gennaio. L’ex presidente della FIGC nuovo capo della Lega Serie A? Due schieramenti contrapposti.

 

La riunione fissata per stamani alle ore 11 per il rinnovo dei vertici del calcio italiano, dopo circa nove mesi di commissariamento della Lega di Serie A, ha visto uno spaccamento netto. Con tanto di riunioni in due gruppo separati. Da una parte Atalanta, Chievo, Genoa, Hellas Verona, Lazio, Milan, Napoli, Udinese e dall’altra Bologna, Cagliari, Fiorentina, Inter, Juventus, Roma, Sampdoria, Sassuolo, Torino.

Quest’ultimo gruppo formato dai club ‘riformisti’ annovera anche alcune società favorevoli all’arrivo di un nuovo commissario in Lega, visto che il mandato di Tavecchio scade lunedì 29 gennaio. Esito dichiarato dal presidente del Coni Giovanni Malagò se entro un mese non saranno nominati i vertici della Lega di Serie A.

 

Articolo precedenteJoão Mário in prestito al West Ham United e Obiang alla Fiorentina?
Articolo successivoFiorentina: Dabo ha detto sì. Le mosse degli ultimi giorni di mercato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui