Lega Calcio spaccata: ecco le cifre in gioco e quanto vale la Fiorentina.

Se passasse lo schema elaborato dalle squadre medio-piccole, ovvero riduzione del peso dei bacini d’utenza a favore di una maggiore incidenza della fetta in parti uguali, si assisterebbe ad un forte scossone economico. La resistenza di Juventus, Milan e company è presto spiegata: la Juve, che ora supera i 100 milioni complessivi, ne perderebbe circa 15 e a cascata le altre. La Fiorentina ci rimetterebbe il giusto, perché già adesso la forbice è enorme con le altre big: alla Juve spetta il 25,83%, al Milan il 15,12% , all’Inter il 14,57%, al Napoli il 10,43%, alla Roma il 7,78% e alla Fiorentina il 3,67%.

La frattura fra i due schieramenti non pare facilmente sanabile, perché le concezioni sono diverse: la Juventus e le altre vogliono riconosciuto il loro peso economico e sociale, così da essere competitive a livello internazionale, le piccole cercano di vedere applicati criteri più equi per una maggiore concorrenzialità all’interno.

 

Articolo precedenteBernardeschi e Fiorentina: prove generali di happy ending
Articolo successivoAntognoni: il prossimo tecnico sarà italiano e il migliore talento del futuro è già viola

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui