Nikola Kalinic rischia di diventare un caso di calciomercato. L’attaccante vuole il Milan. La Fiorentina non fa sconti. Il nodo si deve sciogliere in quattro giorni.

Nessuna fuga da Moena. Ieri Kalinic ha lasciato consensualmente il ritiro della Fiorentina. “Motivi familiari” la giustificazione riferita nel comunicato ufficiale della società (LEGGI QUI). Come riporta oggi La Gazzetta dello Sport, il centravanti è tornato in Croazia per problemi di salute per un familiare e per una rapina nell’abitazione del calciatore.

La Fiorentina aspetta il ritorno del numero 9 viola entro gli inizi della prossima settimana. Circa quattro giorni nei quali l’agente dell’attaccante proverà a convincere il Milan ad alzare l’offerta. La Fiorentina infatti non vuole scendere sotto i 27/28 milioni di Euro. Troppi per i rossoneri che reputano Kalinic una seconda scelta. D’altro canto il giocatore vuole soltanto Milano. In questa direzione si era esposto apertamente e ha chiesto al suo procuratore di non valutare altre offerte dall’Inghilterra o dalla Francia.

Pochi giorni per scogliere questo nodo. Decisivo per le casse, ma soprattutto per capire i movimenti necessari in ottica calciomercato per la nuova Fiorentina.

Articolo precedenteBernardeschi posticipato l’arrivo a Moena. La Juve stringe i tempi.
Articolo successivoBernardeschi striscione contro dei tifosi viola: “gobbo di m…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui