Mondiale di Russia già finito per Nikola Kalinic. L’allenatore Dalinic non ha gradito il rifiuto di scendere in campo a fine partita contro la Nigeria. Oggi in conferenza stampa hanno parlato Badelj e Vrsaljko.

Non c’è pace per Nikola Kalinic. Dopo un’estate di calciomercato burrascosa, con malanni veri e presunti (LEGGI QUI), l’attaccante croato ha fallito la stagione nel Milan. Il club rossonero, che dovrà versare alla Fiorentina circa 20 milioni di Euro per il riscatto del cartellino, gli ha fatto capire di essere di troppo. Nonostante questo Kalinic aveva comunque strappato un pass per il Mondiale di Russia 2018. Durato pochissimo, perché l’attaccante è stato espulso dalla squadra. Il ‘fattaccio’ risale a Croazia Nigeria vinta dalla squadra balcanica per 2-0. L’allenatore Dalic ha chiesto al giocatore di entrare in campo quasi a fine partita, ma Kalinic ha risposto di no, adducendo il rifiuto al mal di schiena. Un pretesto per rifiutare di fare da rincalzo, dopo essere stato spodestato nelle gerarchie dei titolari.

Intanto oggi si sono presentati in sala stampa due senatori della squadra croata: l’ex viola Milan Badelj e il difensore dell’Atletico Madrid Šime Vrsaljko. Giovedì 21 giugno si gioca il big match Argentina Croazia. Clima tranquillo, nonostante la bufera Kalinic. Come ha sottolineato Vrsaljko: “Nessun disturbo allo spogliatoio per quello che è accaduto. Restiamo uniti e non vediamo l’ora di affrontare l’Argentina”. Potrebbe toccare proprio a Milan Badelj il compito di impedire alla Pulce Messi di rendersi pericoloso. “Data la mia posizione naturale nella squadra, ovviamente potrei avere il compito di contenere Messi. Conosciamo le sue caratteristiche, lo conosco, l’ho visto un milione di volte. Darò nel caso il mio meglio per fermarlo e per aiutare la squadra a neutralizzarlo il più lontano possibile“.

 

Articolo precedenteFiorentina, assalto a El Leon Nandez. VIDEO. Intanto arriva ‘il baluardo’ Hancko.
Articolo successivoFiorentina, si chiude domani per de Paul? Porto in rimonta. Scheda tecnica e video.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui