Juventus Fiorentina formazioni e tabellino

Juventus (4-3-3): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Rugani, Alex Sandro; Emre Can, Pjanic (64′ Bentancur), Matuidi; Cuadrado (86′ De Sciglio), Cristiano Ronaldo, Bernardeschi (74′ Kean).

Fiorentina (4-4-2): Lafont; Milenkovic, Pezzella, Ceccherini, Hancko; Mirallas (80′ Fernandes), Veretout, Dabo, Benassi (74′ Gerson); Chiesa (64′ Muriel), Simeone.

Marcatori: 5′ Milenkovic (F); 37′ Alex Sandro (J); Pezzella (A).

Ammoniti: Gerson (F)

Arbitro: Pasqua

VAR: Di Bello

Juventus Fiorentina sintesi primo tempo

La Fiorentina trova il vantaggio al 5′ con una sortita in attacco di Milenkovic che serve Chiesa che dal fondo la mette in area di rigore. Il più veloce è il difensore serbo che insacca il vantaggio per la Viola. 1-0. Nell’azione Rugani pesta il polso a Szczesny che dopo le cure continua il match. I ragazzi di Montella tengono bene il campo e soprattutto con il contropiede hanno diverse occasioni per raddoppiare. Al 19′ ripartenza con apertura di Benassi per Simeone che sbaglia il passaggio finale per Chiesa solo davanti alla porta. Rete annullata per fuorigioco di Simeone al 25′. Palo di Chiesa al 33′. Alla prima vera occasione la Juventus trova il pareggio al 36′ con Alex Sandro che sugli sviluppi di un calcio d’angolo segna di testa il gol del 1-1. Ma è ancora Chiesa a far tremare lo Stadium al 42′ con un tiro di sinistro che si stampa sulla traversa e rimbalza fuori dalla linea di porta.

Juventus Fiorentina sintesi secondo tempo

I bianconeri rientrano determinati a non concedere spazi e tengono meglio il campo. Al 52′ su un tiro cross di Ronaldo, German Pezzella devia nella propria rete per il 2-1 bianconero. Fiorentina frastornata e al 64′ solo un super intervento di Lafont su tiro dalla distanza di Pjanic impedisce il terzo gol. Ma i viola non si domano e al 90′ sui piedi di Dabo capita l’occasione per quello che sarebbe un giustissimo pareggio, para di piede Szczesny con un intervento super. Finisce 2-1. Juventus campione d’Italia.

Juventus Fiorentina commento

Nel primo tempo la Fiorentina sembra l’Ajax che mercoledì ha suonato la Juventus. Federico Chiesa colpisce due legni e alcuni contropiedi micidiali ai quali manca solo il colpo finale. Ma – come sempre succede e come cantavano gli 883 è “la dura legge del gol” – sono i bianconeri a passare in vantaggio. Fortuna ancora dalla loro parte perché il tiro di Ronaldo trova la micidiale deviazione di Pezzella nella propria rete. Man of the match sicuramente Federico Chiesa al quale è mancato solo il meritatissimo gol. La Fiorentina non deve adesso guardare la classifica che la vede ferma a 40 punti e agganciata anche dal Cagliari, a otto punti dal 9° posto occupato dalla Samp.

Per affrontare l’Atalanta a Bergamo bisognerà ripartire dal gioco mostrato nel primo tempo allo Stadium e dalla forma e dalla grinta mostrata da alcuni uomini, oltre a Chiesa anche Dabo e Milenkovic sembrano rinvigoriti dalla cura Montella. Male invece Simeone sul quale pesa un contropiede letale sprecato nel primo tempo.

 

 

Articolo precedenteSerie A femminile: Juve tricolore, Fiorentina in Champions, Bari retrocessa.
Articolo successivoJuventus Fiorentina 2-1. VIDEO gol.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui