“Il diavolo in persona”: Pietrangeli-Sinner, intervista boom

Jannik Sinner continua a fare incetta di trofei e riconoscimenti, e le parole di Nicola Pietrangeli non lasciano spazio all’interpretazione

Reduce dai trionfi all’Australian Open e all’Atp 500 di Rotterdam e dalla semifinale raggiunta ad Indian Wells, Jannik Sinner ha impreziosito il suo straordinario inizio di stagione aggiudicandosi il Masters 1000 di Miami. Un traguardo centrato in modo impressionante, senza lasciare la minima speranza ai principali contendenti. Basti pensare che tra il penultimo atto del torneo e la finale ha letteralmente maltrattato Daniil Medvedev e Grigor Dimitrov, concedendogli appena sette game: tre al russo e quattro al bulgaro, il quale in precedenza aveva fatto a fettine Carlos Alcaraz.

Pietrangeli spende parole da brividi per Jannik Sinner
Il tennista altoatesina continua a fare incetta di trofei e riconoscimenti (AnsaFoto) – Gazzaviola

A proposito di Alcaraz, il titolo conquistato in Florida è valso a Sinner il sorpasso sulla spagnolo nel ranking mondiale. Da lunedì 1° aprile, infatti, il classe 2001 tirolese è diventato il nuovo numero due al mondo, un piazzamento mai raggiunto prima da nessun esponente del tennis azzurro.

E nelle prossime settimane potrebbe fare un ulteriore upgrade scalzando anche Novak Djokovic in vetta alla classifica. Ciò è potenzialmente possibile complice il fatto che il tennista nativo di San Candido dovrà difendere pochissimi punti durante la parentesi sulla terra battuta europea: 585 per la precisione, mentre il serbo sarà chiamato a difenderne ben 2315.

Sinner, che endorsement da Pietrangeli! Le parole dell’ex capitano di Davis

Intanto, alla vigilia del Masters 1000 di Montecarlo, Sinner può godersi i tanti riconoscimenti che continuano ad arrivargli da parte degli addetti ai lavori. Tra questi ultimi ce n’è uno in particolare che ci ha tenuto a spendere per Jannik parole al miele. Si tratta di Nicola Pietrangeli, leggenda assoluta del tennis italiano che prima da giocatore e poi da Capitano ha regalato al nostro Paese grandi soddisfazioni in Coppa Davis.

Pietrangeli spende parole da brividi per Jannik Sinner
Sinner, l’endorsement di Pietrangeli è da brividi: le parole dell’ex tennista (AnsaFoto) – Gazzaviola

Lo considero una benedizione dal cielo. Per tutto quello che rappresenta anche al di fuori del campo, dico solo una cosa: godiamocelo”, ha esordito Pietrangeli ai microfoni de Il Giorno riferendosi a Sinner. “Gli italiani sono un popolo non di sportivi, ma di tifosi. E quando uno vince sono sempre pronti a salire sul carro, che in questo momento è bello grosso. Adesso è pieno di gente che l’aveva previsto”, ha aggiunto il 90enne di origini africane, ricordando delle tante critiche piovute sull’altoatesino nel recente passato.

“Il diavolo ha qualche difetto, Sinner no”

Infine, Pietrangeli si è lasciato andare ad una considerazione che rende bene l’idea di quanto Jannik sia ormai entrato in un’altra dimensione, quella dei migliori di sempre. “Io penso che oggi per battere Sinner debba venire il diavolo in persona. E forse non vincerebbe lo stesso, perché anche il diavolo ha qualche difetto, a Sinner non manca niente, ha sottolineato l’ex Capitano.

Inutile dire che tali parole hanno fatto venire la pelle d’oca a tantissimi appassionati, speranzosi che l’altoatesino possa effettivamente continuare a raggiungere orizzonti finora inesplorati per il tennis italiano. Se così sarà lo scopriremo a breve.

Impostazioni privacy