Iachini Fiorentina binomio che può tornare di attualità. Dopo l’esonero di Montella il nome dell’ex centrocampista viola sembra quello più gettonato. I motivi? La sua l’attitudine alla lotta e un modulo che non creerebbe rottura con il precedente assetto tattico.

Beppe Iachini Fiorentina, dopo tanti anni, potrebbe tornare ad essere un binomio possibile. L’ex centrocampista viola ed allenatore di Palermo, Udinese, Sassuolo ed Empoli solo per citare le ultime squadre è in pole per la panchina gigliata dopo l’esonero di Montella. Nonostante la concorrenza di Di Biagio, Prandelli, Donadoni e Ballardini (questi i nomi usciti nelle ultime 24 ore) Iachini sembra in vantaggio per una serie di motivi.

Si tratta di un ex calciatore che conosce molto bene la piazza di Firenze, della quale è da sempre un beniamino. Mentre da allenatore è uno di quelli abituati a sedere su panchine bollenti, ovvero di squadre che negli ultimi anni navigano nella parte destra della classifica. La panchina della Fiorentina, anche solo per sei mesi, rappresenterebbe per lui un’occasione d’oro di rilancio.

Come ha sottolineato Pradè la rosa della Fiorentina non è stata pensata per trovarsi in zona retrocessione o giù di lì e un allenatore dal carattere coriaceo e di esperienza potrebbe calzare a pennello. Con i dovuti rinforzi anche di calciomercato… Inoltre da allenatore Iachini ha da sempre prediletto il 3-5-2, utilizzato sia a Sassuolo (in alternanza col 4-3-3) e soprattutto a Empoli, ultima esperienza in Serie A.

 

Articolo precedenteMontella: il saluto sui social di dirigenti e giocatori
Articolo successivoPanchina viola, intesa sui 18 mesi con Iachini: in arrivo tante idee tattiche

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui