L’Hellas Verona prepara la partita di domenica contro la Fiorentina al Bentegodi. Ma in casa gialloblu infuria la polemica su Kean e Setti.

Verona-Fiorentina è scontro diretto nelle zone basse della classifica. 1 punto per gli scaligeri. 0 punti per i viola. Ma in questi giorni, nelle due piazze, tengono banco più i casi societari che quelli di gioco.

A Verona è scoppiato il caso Setti. Tutto parte dall’indagine condotta dal Corriere della Sera, relativa alla ‘vera’ proprietà del club. Il quotidiano avrebbe rivelato che la Procura Federale della Figc indaga per appurare se anche l’Hellas Verona è un club riconducibile a Gabriele Volpi. Il finanziere italiano, naturalizzato nigeriano, che con la sua società è dietro a Pro Recco, Spezia Calcio e Rijeka. L’ipotesi di reato per Volpi, per quel che riguarda l’indagine penale, sarebbe di autoriciclaggio finalizzato a far entrare in Italia somme di denaro provenienti anche dall’estero.

Pronta la risposta del Club gialloblu che ha pubblicato una nota stampa sul proprio sito ufficiale. “Maurizio Setti è il solo proprietario dell’Hellas Verona FC. La Società, con particolare riferimento a quanto apparso oggi sul Corriere della Sera (‘Di chi è il Verona? La giustizia sportiva indaga su Volpi, proprietario anche di Spezia e Pro Recco’) e su La Gazzetta dello Sport (‘Volpi e Il Verona? Si muove Pecoraro: aperto un fascicolo’), è rammaricata di leggere, ancora una volta, notizie sbagliate ed atte a minare la credibilità di una proprietà che già in passato è intervenuta per chiarire e confermare che l’Hellas Verona FC appartiene solo a Maurizio Setti”.

Anche Pecchia, tecnico del Verona, ha la sua gatta da pelare. Si tratta di Moise Kean. Classe 2000, di proprietà della Juventus, è arrivato in prestito all’Hellas Verona. Giocatore già noto al tifo viola per il rigore sbagliato nella semifinale scudetto contro la Fiorentina Primavera. Un gesto di mera arroganza. Che rivediamo.

Il giovane è stato recentemente escluso anche dalla Nazionale Under 19, come si legge nella nota della Figc: “I giocatori Gianluca Scamacca del Sassuolo e Moise Bioty Kean del Verona, in raduno a Salsomaggiore con la Nazionale under 19, sono stati ‘sconvocati’ per ragioni disciplinari dal tecnico azzurro Paolo Nicolato“. Si parla di scherzi troppo pesanti, che lo hanno costretto i dirigenti ad allontanarlo dal gruppo. Vedremo se questi giorni di allenamento con il club scaligero, convinceranno il tecnico a lasciargli spazio in campo contro la Fiorentina.

Articolo precedenteSalica a Radio Bruno: Fiorentina più sana, più forte e… più appetibile.
Articolo successivoIcardi come Batistuta? Mai. Maradona polemico con Sampaoli.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui