Corrado Formigli giornalista e conduttore di La7 si è espresso in più di un’occasione sulla Fiorentina, squadra della quale è tifoso. A La Gazzetta dello Sport ricorda come è nata la sua passione viola. Fra Chiesa e Bernardeschi? Nessun dubbio…

Nato a Napoli, ma cresciuto professionalmente a Firenze. Giornalista, vincitore di due Premi Ilaria Alpi, volto della TV politicamente impegnata con Piazzapulita su La7. Tifoso viola grazie al padre con il quale andava allo stadio Franchi. Questa la scheda di Corrado Formigli, tifoso della Fiorentina della quale ha parlato ieri in un’intervista a La Gazzetta dello Sport.

Il mito viola? “Roberto Baggio, che inviterei anche a parlar di politica: è il più grande, l’unico viola che è andato alla Juve ed è rimasto mito“.

Della Valle? “Non viene più percepito come il primo tifoso, dica quel che vuole fare. Se non ne vuole più sapere venda“.

Bernardeschi? “Grande talento, ma non ha la testa di Chiesa. Manca in continuità“.

A proposito della rivalità fra giovani talenti cresciuti in casa viola, Formigli si era già espresso ai microfoni di Radio Bruno Toscana qualche mese fa: “Chiesa? Uno dei pochi fuoriclasse che abbiamo, forse l’unico italiano… Fra lui e Bernardeschi non ho dubbi: scelgo ad occhi chiusi Chiesa. Sarà difficile rifiutare cifre astronomiche, ma secondo me rappresenta l’appartenenza a Firenze“.

Articolo precedenteBernardeschi: la prima al Franchi da juventino. Quale accoglienza per lui? VIDEO.
Articolo successivoSimeone suona la carica: “La doppietta alla Juve il ricordo più bello”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui