Fiorentina Roma nella scorsa stagione ha avuto un protagonista assoluto. Parliamo di Gerson autore di una doppietta al Franchi nel rocambolesco 2-4 fra viola e giallorossi. Sabato però il brasiliano potrebbe partire dalla panchina.

La scorsa stagione Di Francesco giocò una carta a sorpresa, nella sfida contro la Fiorentina al Franchi: Gerson titolare nel tridente d’attacco con El Shaarawy e Dzeko. La mossa portò ottimi frutti, con il brasiliano protagonista assoluto e autore di una doppietta. Sembrava l’inizio della rinascita per il giocatore classe 1997 fortemente voluto dall’allora D.S. Sabatini. Un talento così promettente che – quando la Roma lo acquistò per 16 milioni di Euro dal Barcellona – il club blaugrana avrebbe fatto inserire una speciale clausola nel contratto. Si parlava, notizia mai confermata da fonti ufficiali, di un’ingente somma di danaro nel caso Gerson avesse vinto il Pallone d’Oro con la Roma. Ipotesi molto remota allora e ancora più remota adesso.

Il giocatore infatti non ha soddisfatto le aspettative e il club giallorosso ha deciso di cederlo in prestito secco alla Fiorentina. In maglia viola ha totalizzato 672 minuti, partendo 8 volte su 10 da titolare, realizzando 1 gol e 1 assist. Numeri che farebbero pensare ad un buon innesto e invece dopo un inizio ad alti livelli Gerson è sparito dalla manovra viola. Sabato pomeriggio contro la Roma, Pioli potrebbe concedergli ancora una chance da titolare, giocando sulla sua voglia di rivincita. I tifosi viola sperano in una prestazione come lo scorso anno, ma a maglie invertite.

Articolo precedenteVeretout, la prima volta con Les Bleus: i commenti francesi.
Articolo successivoChiesa e Bernardeschi insieme alla Juve? La gallery delle ‘profezie’ di Tuttosport.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui