A Firenze il calcio moderno è nato con la Fiorentina nell’anno del Signore 1926. Una fede assoluta che i tifosi viola imparano da bambini. Le cose però non stanno proprio così…

Siamo a Firenze sul finire del XIX secolo. La città è meta della ricca borghesia di tutto il mondo. In particolare la comunità anglofona comincia sul finire del 1800, primi del 1900, a innamorarsi follemente della nostra città. Proprio ad un élite di sportivi anglo-americani, insieme ad alcuni aristocratici fiorentini, si deve la nascita del Florence Football Club. Giorno 26 maggio 1898 presso il salone d’onore del Palazzo dell’Arte della Lana. Il club adottò i colori bianco e rosso e si mantenne attivo fino al 1909. Il suo motto era la locuzione latina Omnibus Locis Pugnatur, ovvero In ogni luogo si combatte.

Primo presidente fu il marchese e senatore Pietro Torrigiani, nato il 1° giugno 1846. Il Florence Football Club, chiamato anche ‘la squadra degli stranieri’ per la sua forte componente anglosassone, disputò principalmente i suoi incontri sul Prato del Quercione al Parco delle Cascine. Fu il primo club di calcio a Firenze a giocare all’inglese. Si può quindi affermare che il Florence Football Club sta al vertice della genealogia dei sodalizi calcistici fiorentini che, nel 1926, dettero vita alla nostra Fiorentina.

Il 26 maggio 2010 è stato rifondato nella sua veste autentica (vedi sito ufficiale).

Articolo precedenteVitor Hugo c’è la conferma: tutto fatto per il centrale brasiliano
Articolo successivoTello: la Fiorentina non esercita il diritto di riscatto e lo rimanda al Barcellona

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui