Sampdoria Fiorentina oggi alle 15 a Marassi è un derby del cuore per Francesco Flachi. Fiorentino di nascita e doriano di adozione, l’attaccante ha esordito giovanissimo con la Fiorentina. La consacrazione però arriva con la maglia blucerchiata alla quale sono legati i suoi gol più spettacolari.

42 reti in Serie A per Francesco Flachi, nato all’Isolotto a Firenze nel 1975. L’esordio con la maglia viola è in Serie B nel 1993, a diciotto anni. Sarà l’anno della risalita dei gigliati nel massimo campionato e in quella stagione il ragazzino gioca 10 partite e segna pure due reti. L’anno successivo la prima partita in Serie A è datata 4 settembre 1994. Saranno 21 le presenze con 2 reti all’attivo. Nelle poche apparizioni e nonostante la giovane età Flachi, che la maglia viola se la sente cucita addosso di nascita, mostra lampi di classe pura. Pregevoli i suoi assist in una Fiorentina che contava nelle proprie fila gente come Batistuta e Rui Costa. Un organico dove per un giovane di belle speranze era davvero difficile ritagliarsi uno spazio adeguato. La Curva Fiesole, sede del tifo viola più passionale, si accorge però che quel fiorentino ha i numeri giusti e gli dedica un coro su misura: “Il ragazzo gioca bene“.

L’esperienza in viola non continua e dopo un po’ di gavetta è con la maglia doriana che Francesco Flachi dimostrerà che i tifosi viola ci avevano visto giusto. Con 112 reti complessive è il terzo marcatore di sempre della Sampdoria, dietro a Roberto Mancini e Gianluca Vialli. E anche a Genova sponda blucerchiata per Flachi si confeziona un coro su misura: “Francesco Flachi ci fa la rovesciata sotto la Gradinata, la Sud è innamorata, Francesco Flachi”. A ricordare alcuni suoi gol entrati nella leggenda.

Articolo precedenteSampdoria Fiorentina è sfida anche sul mercato per il terzino olandese.
Articolo successivoSampdoria Fiorentina 3-1: tabellino, sintesi della partita e video dei gol.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui