Fiorentina Sampdoria prima al Franchi per la squadra di Pioli. I viola in doppio svantaggio, provano il recupero nel secondo tempo. Male Tomovic. Bene Benassi, Badelj e Astori.

Debutto al Franchi per la squadra di Pioli. Circa 25.000 gli spettatori presenti. Qualche sorpresa nella formazione. Dentro Benassi con funzione di trequartista elastico fra centrocampo e attacco, Eysseric e Chiesa ali a supporto dell’unica punta Simeone. Fuori Babacar, Dias, Gaspar e Olivera. Terzini titolari Tomovic e Biraghi. Coppia centrale di difesa Astori Pezzella.

Formazioni

Formazione Fiorentina (4-2-3-1): Sportiello; Tomovic, Pezzella, Astori (C.), Biraghi; Veretout, Badelj; Chiesa, Benassi, Eysseric; Simeone.

Formazione Sampdoria (4-3-1-2): Puggioni; Sala, Silvestre, Regini (C.), Murru; Barreto, Torreira, Praet; Ramirez; Quagliarella, Caprari.

Highlights della partita

https://www.youtube.com/watch?v=apLVyWu8maI

La cronaca della partita

Prima del fischio di inizio Antognoni depone un mazzo di fiori ai piedi della Curva Fiesole, in memoria del ‘fondatore’ degli ultras viola Carlo Maria Pampaloni, per tutti il “Pampa“. Questo lo striscione a lui dedicato “Ultras nel cuore nobile nell’anima. Ciao Pampa la tua stella brillerà per sempre nel nostro cielo“. Un altro ricordo è dedicato alla memoria del ragazzo ucciso a Lloret de Mar, Niccolò Ciatti grande tifoso della Fiorentina.

Primo tempo

La Fiorentina parte subito in avanti, costringendo la Samp alla difensiva. Passa infatti poco più di un minuto per la prima ammonizione di Praet per fallo da dietro su Biraghi. Il manto del Franchi mostra preoccupanti zone di sabbia e zolle sul vertice destro di attacco della Fiorentina. Nella prima parte del primo tempo la squadra di Pioli ha in mano il pallino del gioco, con Benassi ed Eysseric a loro agio nelle rispettive posizioni. L’uscita del francese al 13′ per infortunio penalizza la Fiorentina. Gil Dias comunque si rende pericoloso in un paio di occasioni. Alla mezz’ora il buio. Su tiro di Ramirez, Sportiello para e sulla ribattuta è pronto Caprari. 1-0 per gli ospiti. Poco più di un minuto dopo, mano di Tomovic in area. Rigore per la Sampdoria. Quagliarella dal dischetto fa il 2-0. Squadre negli spogliatoi, con la Curva Fiesole che incoraggia la squadra viola.

Secondo tempo

Fuori Tomovic dentro Gaspar. Occasione d’oro per Caprari che grazia Sportiello. Al 49′ discesa di Gaspar, cross perfetto per Badelj che batte Puggioni. La Fiorentina torna in partita. Il canovaccio del secondo tempo è questo. La squadra di Pioli va a testa bassa in avanti. Peccando alcune volte di lucidità e di precisione. Al 71′ occasionissima per Chiesa servito al bacio da Badelj, tiro forte ma poco angolato. Para Puggioni. Due minuti dopo fuori Benassi dentro Babacar, accolto da un’ovazione del pubblico. L’attaccante va subito in zona d’attacco. Mischia e rimpallo sulla linea, con Pezzella che ‘salva’ la rete avversaria. La Fiorentina meriterebbe il pari. Molta foga ma poca precisione in questa fase della partita. Al 81′ gol annullato a Chiesa dopo palo di Simeone in fuorigioco. Azione tambureggiante della Fiorentina tre minuti dopo. La squadra di Pioli cerca disperatamente il meritato pareggio. Ultima occasione al 45′ per Chiesa che prova la mezza girata e tira alto sopra la porta da posizione favorevole.

Commento: i più e i meno

Risultato ingiusto per la Fiorentina che paga due ingenuità difensive. Male Tomovic, sul quale pesano entrambi i gol doriani. Biraghi appena sufficiente, molto impreciso nella fase offensiva. Buona invece l’impronta data alla partita da GasparAstori fra i migliori, non solo del reparto. A centrocampo, ottima la prova di Badelj, che oltre al gol recupera e imbecca i compagni. Bene anche Benassi, presente in tutte le azioni fin quando resta in campo. In attacco, Simeone ci mette tutta la grinta della quale è capace. Si merita un sei, ma ci si aspetta di più. Chiesa talvolta pecca di voglia di fare troppo. Però lotta, come sempre e impensierisce un paio di volte Puggioni. Se quella mezza girata fosse entrata…

Dopo la delusione incassata ieri sera da Pioli, adesso servono pazienza per limare i meccanismi e punti per cominciare a muovere la classifica. Dove la Fiorentina registra uno zero tondo. Cinque gol incassati e uno solo segnato. Verona contro l’Hellas la prossima partita e poi il Bologna in casa.

Articolo precedente*VIDEO* Fiorentina Sampdoria: 100 volte Bati e per Antonio ancora il buio.
Articolo successivoFiorentina numeri shock: calciomercato, abbonamenti e campionato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui