Una Fiorentina eroica batte la Juventus ai calci di rigore nella semifinale delle Final Eight del Campionato Primavera. In finale scudetto affronterà la vincente fra Roma e Inter.

Al Mapei Stadium si affrontano il miglior attacco della stagione regolamentare, quello della Fiorentina, contro la seconda miglior difesa, quella della Juventus.

Primo tempo in equilibrio fino al 20′. Le due squadre sono impegnate a studiarsi. Al 28′ Keane dà i primi segni di risveglio per la Juventus che al 37′ su azione di rimessa, 3 contro 2, sblocca il risultato con il capitano Clemenza.

***GOL*** 1-0 per la Juventus.

Nel secondo tempo la Juventus legittima il vantaggio e sfiora anche il raddoppio. L’espulsione per doppia ammonizione di capitan Baroni al 70′ sembra condannare alla sconfitta i ragazzi di mister Guidi. Ma al 91′ l’arbitro concede un calcio di rigore per atterramento di Gori. Sottil si incarica della battuta e segna.

***GOL*** 1-1 al termine dei tempi regolamentari.

Ai supplementari la Fiorentina in 10 resiste strenuamente. Affidandosi alla velocità di Caso per ripartire. Una sola grande occasione per la Juventus nel secondo supplementare. Ma il risultato non si sblocca.

Calci di rigore

Per la Viola a segno Sottil, Mosti, Castrovilli, Gori. Decisivo l’errore di Kean, che prova arrogantemente un cucchiaio che non beffa Cerofolini.

Fiorentina in finale scudetto. Domenica 11 giugno alle ore 18 al Mapei Stadium.

Articolo precedenteBernardeschi: asta aperta nel calciomercato, ma la Fiorentina rilancia
Articolo successivoPioli e la squadra che sta nascendo: le parole del mister sulla Fiorentina

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui