Pagelle Fiorentina per i media sportivi. Disparità di giudizio fra le varie testate. Chiesa, Simeone, Mirallas fra i migliori. Norgaard stecca la prima.

It.eurosport.com

Cristiano BIRAGHI 7 Arriva in ritardo su Krunic, ma è l’unica macchia di una gran partita: attento in difesa e pungente in attacco, dove si vede annullare un gol e sforna cross su cross, compreso quello vincente per Simeone.

Christian NORGAARD 5,5 Alla prima da titolare in Serie A, è timido e impacciato. Gioca troppi palloni in maniera troppo banale.

GERSON 5,5  Porta tanti palloni, a volte per troppo tempo. Alcuni li gioca bene in verticale, ma in altre occasioni la precisione lo tradisce.

Giovanni SIMEONE 7 Trasforma i fischi in applausi con un apporto fondamentale: assist per Mirallas e gol della rimonta. Un pomeriggio di soddisfazioni dopo tante difficoltà.

Calciomercato.com

Hugo 4,5: fa tutto in due minuti, sbagliando dapprima un gol di testa da appoggiare, poi lasciando scorrere – credendo in un’uscita di Lafont – il pallone che Krunic sbatte in rete. Ordinaria amministrazione nei restanti ottantotto giri d’orologio.

Biraghi 5,5: dopo centoventi secondi di consultazione, l’arbitro conferma il fuorigioco e annulla il suo gol. Molti cross – alcuni dei quali imprecisi – nel duello con Di Lorenzo, tra cui quello per la testa di Simeone che porta in vantaggio i padroni di casa.

Norgaard 5,5: esordio da titolare per il danese, complice l’assenza di Veretout. Spigliato in avvio, sbaglia molto ma non si tira mai indietro nei contrasti.

Kevin MIRALLAS 6,5 Ancora una volta decisivo, come in casa del Sassuolo: la sua rete toglie chili di pressione alla Fiorentina. Gioca una buona gara ed esce tra gli applausi.

Sportmediaset.mediaset.it

GERSON 5,5 – Malavoglia e apatia sono i sentimenti che lo accompagnano fin dall’inizio di questa sua avventura fiorentina. Voleva tornare alla Roma, poi non voleva stare a Firenze, ora vorrebbe tornare in Brasile. Nessuno invidia Pioli che è costretto a richiamarlo per lunghi, lunghissimi periodi della partita. C’è un piccolo progresso nella ripresa, sembra quasi che si faccia trascinare dalla crescita di tutta la squadra.

MIRALLAS 7 – Ha un talento che fa dimenticare la sua allergia a schemi e dialoghi. Aveva segnato a Reggio Emilia contro il Sassuolo, si è ripetuto nel derby. Non gli vengono molto bene i triangoli, ma sicuramente ha la capacità di attrarre il pallone nelle zone più pericolose per gli avversari. Poi tira e fa del male vero ai portieri.

Articolo precedenteSimeone a Skysport: “Chiedo scusa, è la fine di un incubo”.
Articolo successivoRog a gennaio per Veretout a giugno? Fiorentina Napoli, prove di scambio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui