Fiorentina Verona si salvi chi può, ovvero nessuno. Le pagelle dei media sportivi sottolineano una prestazione pessima, che non concede alibi. I viola sono undicesimi.

L’unica sufficienza è quella mostrata nell’atteggiamento dei giocatori in campo. Per il resto le prestazioni sono state a dir poco pessime. Il nostro voto complessivo per la squadra è 5, perché 4, il voto più realistico, connota comunque un valore. Cinque è invece il voto dell’insufficienza grigia e della mediocrità. Quella vista ieri al Franchi. Quella che mostra la classifica della Fiorentina.

Per Calciotoscano.it il peggiore in campo è Giovanni Simeone, voto 4, che “sbaglia un gol già fatto e si arrovella su se stesso“, mentre il meno peggio è Federico Chiesa, voto 5.5 “colpisce un palo, ci crede, ma in un pomeriggio come quello di oggi è dura prendere il sei“.

Repubblica.it è allineata su Chiesa, 5.5 “si danna ma senza riuscire a mettere la testa fuori dal tunnel della mediocrità generale. Colpisce un palo“. I peggiori Benassic’è, così almeno dicono” e BiraghiRomulo sembra Cafù e lui uno che lo insegue per chiedere l’autografo“. Voto 4 per entrambi.

Su Tuttomercatoweb.com una delle poche sufficienze concesse dai media sportivi è per Chiesa definito “il più pericoloso della Fiorentina… Nel primo tempo va vicino al palo difeso da Nicolas, ad inizio secondo ci si stampa proprio contro“. Il peggiore in questo caso è Vincent Laurini, 4, per il quale pesano “due svarioni che alla fine dei conti risultano piuttosto pesanti… Lo stop a favore di Ferrari sul gol dell’1-4 risulta quasi imbarazzante“.

La classifica di Serie A, aggiornata dopo la ventiduesima giornata, vede la Fiorentina galleggiare nell’undicesima posizione. Finita nel limbo delle squadre senza più nulla da chiedere. L’obiettivo dichiarato da Stefano Pioli è quello di fare più punti del girone di andata. Per adesso, la tabella segna +1 con Inter (sconfitta all’andata), = contro Sampdoria (sconfitta andata e ritorno), – 3 contro l’Hellas (vittoria andata sconfitta al ritorno). Nove punti di distacco dalla Sampdoria al sesto posto valido per Europa League e altrettanti dal Crotone quartultimo. I prossimi incontri vedono i viola impegnati domenica 4 febbraio al Dall’Ara contro il Bologna, distaccato di un punto e venerdì 9 al Franchi contro la Juventus. Una vittoria e una sconfitta nel girone di andata.

classifica serie A ventiduesima giornata

Articolo precedenteCorvino e la teoria della cospirazione: le parole del direttore nel post partita.
Articolo successivoCalciomercato Fiorentina: il last minute è Dabo. A Firenze per visite e firma.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui