Fiorentina Napoli ha avuto un prologo intenso per la gestione dei biglietti. ACF Fiorentina ha optato per la linea dura. Mostrando come club di non volersi ‘scansare’, per usare un termine di moda. I tifosi napoletani si lamentano della gestione della vendita dei tagliandi. Ecco la situazione.

Sul sito Persemprenapoli.it si parla di ‘papocchio’, termine del dialetto napoletano per indicare pasticcio, riferendosi alla gestione della vendita dei biglietti per Fiorentina Napoli. Avvalendosi dello strumento della tessera del tifoso InViola Card, non sottoscrivibile nei giorni precedenti al match, ACF Fiorentina ha voluto garantire ai propri abbonati e sostenitori il non accesso agli ospiti nella Curva Fiesole e nella Curva Ferrovia. Per i tifosi partenopei sono stati riservati 2500 tagliandi nel cosiddetto ‘formaggino’, ai quali si sommano i circa 1500/2000 biglietti acquistati da napoletani con tessera del tifoso e residenti in Toscana. La decisione è stata presa per motivi di ordine pubblico dopo il vertice che si è tenuto in Questura. Una mossa che vuole scongiurare una possibile invasione azzurra a Firenze.

In tutto questo la vendita ai tifosi viola è risultata comunque fiacca: a ieri erano stati venduti solo 5000 biglietti. Il timore di essere comunque mescolati negli altri settori e i recenti fatti violenti di Liverpool, in occasione del match di Champions League contro la Roma, hanno fatto desistere gli indecisi.

Articolo precedenteFiorentina Napoli, le probabili formazioni: i dubbi di Pioli e le certezze di Sarri.
Articolo successivoFiorentina Napoli, scambio di battute fra i sindaci: rispetto e scaramanzia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui