Fuori Veretout da una parte e Paquetà dall’altra per squalifica, Montella e Gattuso pensano alle alternative. Più complicata la situazione in casa rossonera dopo l’ammutinamento di Bakayoko (VIDEO)

Fiorentina Milan sabato 11 maggio alle 20.30 mette difronte due squadre con opposto morale. Sui numeri ‘terrificanti’ dei viola si è già scritto a sufficienza. 40 punti e salvezza matematica non ancora raggiunta, nessuna vittoria al Franchi nel 2019. Potrebbe bastare per parlare di crisi. A ciò si aggiunge il crollo avuto dalla squadra dopo le dimissioni di Pioli, che ha portato a raccogliere solo 1 punto nella gestione Montella.

Sabato sera a centrocampo sarà squalificato Jordan Veretout, espulso dopo la fine della partita contro l’Empoli per proteste. Il francese potrebbe aver chiuso lì la sua avventura in maglia viola. Al suo posto Gerson, un vero mistero della stagione gigliata. I giocatore, in prestito secco dalla Roma, non ha mai inanellato più di mezza prova convincente consecutiva, ma è sempre stato schierato da Pioli prima e da Montella poi. Mancanza di alternative? Probabilmente sì, il che è un’ulteriore pecca nella campagna acquisti 2018 dove Norgaard era stato annunciato come il dopo Badelj. Si giocano un posto per la gara di sabato Dabo e Benassi, con il mediano francese che potrebbe essere in vantaggio.

Anche in casa rossonera la situazione non è rosea. Quanto meno per gli infortuni e le squalifiche. Il Milan è quinto a tre punti di distanza dall’inarrestabile Atalanta. Dovrà vincere a Firenze per continuare la rincorsa al quarto posto, valido per i preliminari di Champions League. Ma Gattuso ha gli uomini contati soprattutto sulla mediana. A Biglia infortunato, a Paquetà squalificato, a Montolivo disperso si aggiunge il ‘ribelle’ Bakayoko (vd. VIDEO). Probabile che sia confermato Mauri accanto a Kessie, con la variante Bertolacci e un possibile cambio di modulo 4-4-2.

Gattuso Bakayoko

Dopo il ritardo all’allenamento che è costato il ritiro punitivo a tutta la squadra, ieri sera a San Siro durante Milan Bologna sono volate minacce fra il tecnico e il giocatore francese. Secondo la ricostruzione fatta da La Gazzetta Gattuso avrebbe chiesto al giocatore di scaldarsi per entrare. Il centrocampista lo avrebbe fatto con colpevole ritardo facendo scattare l’ira del mister. Fra i due insulti: “Fuc* You man” e la risposta di Gattuso minacciosa “Ti aspetto dentro” indicando gli spogliatoi.

 

Articolo precedenteLafont si ‘consola’ del duello con Dragowski con la classifica CIES
Articolo successivoFiorentina, quale rivoluzione di calciomercato? È più un cantiere infinito

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui